Come ripristinare Windows 7

Utilizzando Windows 7 e gli strumenti integrati, è possibile conservare e ripristinare interi hard disk con pochi clic.

di Daniela Caruso 9 Dicembre 2012 12:03

Vi avrò sicuramente ripetuto milioni di volte di quanto sia importate fare il backup dei vostri datiquesto è consiglio che dovete assolutamente seguire. Può capitare, però, che un virus potete possa eliminare accidentalmente un file di sistema o danneggiare una partizione del disco rigido, inibendovi la possibilità di avviare il PC. 

Ecco perché, oltre a eseguire il backup di singoli file e cartelle di particolare valore, si dovrebbe creare un sistema di recupero per i momenti più critici. È possibile acquistare un software che si prenderà cura di questo aspetto, come Norton Ghost, un prodotto potente ma che può essere anche sostituito da alcuni programmi già presenti in Windows 7, i quali sono in grado di fornire un ulteriore livello di sicurezza senza spendere soldi. Vediamo come fare.

Come trovare Windows 7’s Repair e Restore Tools

1. Fare clic sull’icona di Windows (il tasto “Start“) nella barra delle applicazioni, posto sulla sinistra della barra delle applicazioni:

2. Fare clic su Pannello di controllo.

3. Nella sezione Sistema e sicurezza della finestra Pannello di controllo, fare clic su Eseguire il backup del computer.

Nota: Se non è stato impostato ancora Windows 7 per il backup dei dati, allora è il momento di farlo.

4. Nell’angolo in alto a destra della finestra Eseguire il backup o il ripristino dei file, vedrete due opzioni: Crea un’immagine di sistema e Crea un disco di ripristino del sistemaFare clic su ciò che corrisponde all’azione che si desidera eseguire, continuate a leggere per ulteriori dettagli su quello che fanno e come si usano.

Come creare un’immagine di sistema

Di gran lunga, il modo più semplice per mantenere il vostro sistema esattamente nello stato in cui lo usate tutti i giorni è quello di creare un’immagine di sistema, ossia una fotografia istantanea del vostro computer in un punto specifico nel tempo, ben oltre il sistema e le impostazioni del programma regolarmente archiviati con Ripristino configurazione di sistema. In caso di necessità, dunque, sarete in grado di riportare il computer esattamente come era quando avete fatto l’immagine. 

1. Fare clic su Crea un’immagine di sistema nella finestra Eseguire il backup o il ripristino dei file.

2. Nella finestra Crea un’immagine di sistema che vi appare, vi verranno presentate con tre opzioni per memorizzare l’immagine. Fare clic sul pulsante di opzione accanto a quello desiderato, quindi fare clic sul pulsante Avanti.

Su un disco rigido. Se si dispone di uno o più dischi rigidi supplementari agganciati al sistema, trovate l’unità in cui si desidera memorizzare l’immagine nella casella a discesa (non è possibile salvare su un disco sul quale c’è anche il backup). Fare clic sul pulsante Avanti, se si dispone di più dischi rigidi, vi verrà chiesto di specificare quali sono quelli sui quali si desidera eseguire il backupFare clic su Avanti di nuovo e vi verrà chiesto di confermare che volete iniziare il backup. Fare clic su Avvia backup.

Su uno o più DVD. Se non si dispone di un disco rigido di riserva, i dischi ottici sono una buona alternativa. Fare clic sulle caselle di controllo accanto a tutte le unità che si desidera conservare, quindi fare clic sul pulsante Avanti, verificare le impostazioni, quindi fare clic su Avvia backup per iniziare.

Su un percorso di rete. Ciò funziona ovviamente solo se siete su una rete. Dopo aver fatto clic sul pulsante Avanti, la finestra Seleziona un percorso di rete si aprirà. Digitare il percorso del sistema remoto e la posizione in cui salvare il file, se lo si conosce, o fare clic su SfogliaAvrete anche bisogno di inserire Nome utente e Password in modo che il computer possa accedere all’altro sistema attraverso la rete. Una volta fatto questo, fare clic sul pulsante OK, quindi verificare che le impostazioni siano corrette, quindi fare clic su Avvia backup.

3. Riceverete una notifica una volta che l’immagine è stata creata. Se si desidera verificare che tutto funziona al meglio, passare al disco rigido o percorso di rete specificati e cercare la cartella WindowsImageBackupFate attenzione a non eliminare la cartella, altrimenti non sarà in grado di ripristinare l’immagine in seguito.

4. Dopo che l’immagine è stata creata, apparirà una finestra che chiede se si desidera creare un disco di ripristino di sistemaFare clic sul pulsante (quindi controllare la “Creazione di un disco di ripristino di sistema” di questo articolo), diversamente, fare clic su No.

Ripristino di un immagine di sistema da Windows

Se accadesse il peggio e avete veramente bisogno di utilizzare l’immagine del sistema creata, basta seguire le istruzioni riportate di seguito. Se non è possibile avviare Windows, è permesso ripristinare un’immagine utilizzando un disco di ripristino, passate a Come creare un disco di ripristino di sistema, se avete bisogno di farne uno o Uso del disco di ripristino di sistema.

1. Dalla finestra Eseguire il backup o Ripristino dei file, fare clic su Ripristina impostazioni di sistema o dal computer.

2. Da Ripristina il computer a un punto precedente nel tempo, fare clic su Metodi di ripristino avanzati.

3. Selezionare la prima opzione, Usa un’immagine di sistema creata in precedenza per ripristinare il computer.

4. Ti verrà chiesto se si desidera eseguire il backup dei file su un dispositivo esterno, ad esempio un disco rigido, disco ottico o un’unità flash USB e vi verrà detto di Windows vi aiuterà a ripristinare i file dopo aver caricato l’immagine del sistema . Ricordate, se non si esegue questa operazione perderete tutti i nuovi file creati dopo l’ultima immagine del sistema, quindi se non è stato eseguito il backup altrove, si può prendere in considerazione questo come un passo preliminare. Fare clic sul pulsante Esegui backup adesso oppure il pulsante Ignora.

5. La finestra successiva che vedete si intitola Riavviare il computer e continuare il ripristinoFare clic sul pulsante Riavvia per riavviare il PC e il ripristino dall’immagine sarà salvato, oppure fare clic sul pulsante Annulla per tornare indietro.

Come creare un disco di ripristino di sistema

Un immagine del sistema è una cosa utile da avere a disposizione. Basta inserirlo nel lettore quando si accende il computer e avrete accesso a una serie di strumenti di riparazione e di recupero che potrebbero ovviare alla necessità di ripristino da un’immagine. Questo tipo di sistema di riparazione non risolverà tutti i vostri problemi, e può richiedere un po ‘di know-how per usarlo, ma averne uno fa sempre bene.

1. Fare clic su Crea un disco di ripristino del sistema nella finestra Eseguire il backup o il ripristino dei file.

2. Creazione di un sistema di riparazione del disco nella finestra pop-up. Se si dispone di un’unità ottica, dovrebbe essere preselezionata nel menu a discesa, se si dispone di più di uno, selezionare quello che si desidera utilizzare.

3. Inserire un DVD vuoto nell’unità ottica

4. Fare clic sul pulsante Crea disco e Windows copia i file appropriati. Una volta che è finito, la finestra di esecuzione automatica, mostrerà che il disco si chiama Disc Repair di Windows 7 64-bit (o “32-bit”, se si sta utilizzando la versione del sistema operativo).

5. Etichettare il disco e conservarlo in un luogo sicuro.

Uso del disco di ripristino di sistema

L’utilizzo di un disco di ripristino del sistema è semplice: basta inserirlo nel lettore ottico e accendere il computer. (Potrebbe anche essere necessario regolare le opzioni di avvio in modo che il sistema cerchi qualcosa per l’avvio nell’unità ottica, ma molti computer già sono configurati in questo modo). Apparirà la frase “Windows sta caricando i file”, insieme a una barra che si muove lentamente sullo schermo.

Dopo ciò, apparirà Opzioni di System RecoveryEsso contiene due opzioni: Scegli una lingua e Selezionare un metodo di input da tastiera, che probabilmente già è un’impostazione di default. Apportare le modifiche, se necessario, quindi fare clic su Avanti.

Ora avrete bisogno di scegliere tra due diversi metodi di ripristino del sistema.

1. Il primo è Utilizzare strumenti di ripristino che possono aiutare problemi di fix di partenza di Windows. Selezionare un sistema operativo da riparare. Sotto c’è una lista con tutti i dischi di Windows in grado di rilevarli. Se non è così, fare clic su Carica driver in modo da poter alimentare i file necessari per riconoscere il disco rigido di Windows. Fare clic sull’unità che si desidera ripristinare, quindi Avanti.

Verrà visualizzato un elenco di cinque strumenti di ripristino che è possibile utilizzare. Scegliere:

  • Startup Repair per avviare la ricerca di Windows e cercare di risolvere gli eventuali problemi che possono esistere con i file necessari nella sequenza di avvio;
  • Ripristino configurazione di sistema: vi consente di ripristinare le impostazioni di sistema e i programmi che precedentemente avete salvato, utilizzando la funzione di ripristino di sistema. Scegliere “Ripristino immagine del sistema” per ripristinare il sistema con l’immagine creata;
  • Windows Memory Diagnostic può essere utile per determinare se il problema è il risultato di un problema con la memoria del computer;
  • Prompt dei comandi vi darà accesso ad una versione limitata di una riga di comando del sistema operativo (molto simile al vecchio MS-DOS) che vi consente di eseguire una serie di azioni legate alla diagnostica, risoluzione dei problemi e di recupero. (Tenete a mente che questa ultima scelta richiede una profonda conoscenza della riga di comando).

2. Ripristinare il computer utilizzando un’immagine del sistema creata in precedenza è la seconda opzione. Se avete seguito le nostre istruzioni su come creare un’immagine di sistema, avrete una cartella contenente tale immagine: fate clic su Avanti e Windows vi permetterà di scegliere di ripristinare in base all’immagine di sistema più recente o a qualche altra immagine da specificare. Fare clic su Avanti per avviare il processo di ripristino.

[photo credit|PCMag]

Commenti