Come bloccare l’iPhone con il codice IMEI

Nel caso in cui l'iPhone venga smarrito bloccarlo mediante codice IMEI può essere molto utile. Scopriamo subito come fare.

di Martina 25 Settembre 2014 10:50

Nonostante il buon grado di attenzione a tutti può accadere di smarrire l’iPhone. In situazioni di questo tipo è sicuramente il caso di preoccuparsi non solo di ritrovare il dispositivo smarrito ma anche di bloccarlo tramite codice IMEI in modo tale da impedire l’eventuale utilizzo da parte di terzi.

Per chi non lo sapesse il codice IMEI è un codice costituito da 15 cifre che permette di identificare in maniera univoca i cellulari. Bloccare l’iPhone con il codice IMEI è dunque un’operazione che impedisce l’accesso alla rete mobile sul dispositivo rendendo quindi impossibile l’utilizzo dello stesso.

Per bloccare l’iPhone tramite codice IMEI la prima cosa che va fatta è quella di risalire al codice in questione. Per risalire al codice IMEI dell’iPhone è sufficiente controllare l’etichetta posta sul retro della confezione di vendita del dispositivo cercando di individuare il dato in questione. In alternativa al metodo appena descritto è possibile collegare l’iPhone al computer, avviare iTunes, accedere al menu Modifica (nel caso in cui venga utilizzato Windows) o iTunes (nel caso in cui venga utilizzato un Mac), selezionare la voce Preferenze, selezionare la scheda Dispositivi e posizionare per qualche secondo il cursore del mouse sul nome dell’iPhone.

Una volta ottenuto il codice IMEI per bloccare l’iPhone sarà quindi necessario procedere inviando un’apposita richiesta al proprio operatore telefonico mediante fax con allegate una copia del documento di identità e della denuncia di furto o smarrimento del dispositivo fatta presso le autorità competenti. I moduli che vanno scaricati, stampati, compilati e spediti al proprio gestore di telefonica sono i seguenti:

Commenti