CCleaner, il migliore tra i programmi di pulizia PC

La manutenzione del PC passa attraverso diverse azioni fondamentali, come la pulizia dei file obsoleti, per cui si trovano programmi dedicati.

di Ilaria Fedele 18 Settembre 2012 12:59

Spesso ci si trova davanti al problema della lentezza del proprio computer, e a volte la causa del fastidioso problema consiste proprio in una mancata pulizia e cura del nostro dispositivo, che si trova sovraccaricato di file che il più delle volte non vengono usati o dei quali non si conosce nemmeno l’esistenza. Uno dei modi più rapidi ed efficaci per migliorare le prestazioni del proprio computer consiste quindi in una costante e completa manutenzione, a partire dall’uso di alcuni comodi programmi che sono conosciuti con il nome di Cleaner e che servono appunto ad eliminare file obsoleti e in disuso.

Tra questi uno dei migliori in circolazione è CCleaner, sviluppato da Piriform, che permette di liberare spazio sul nostro hard disk appunto eliminando tutti i file inutili. Le caratteristiche che lo hanno fatto salire in cima alla lista dei Cleaner da usare consistono soprattutto nella velocità di esecuzione del programma e nella possibilità di personalizzarlo in modo semplice ed efficace in base alle proprie reali esigenze. Inoltre il programma è disponibile nella versione in italiano, oltre ad essere del tutto gratuito e compatibile con Windows 7.

Ecco tutti i file che eliminerà dal nostro computer nel momento in cui decideremo di effettuare la pulizia del disco (che sarebbe consigliabile almeno una volta ogni due mesi, o di più a seconda dell’uso che si ha del computer):

-File temporanei e liste di file (come quelle di eMule e Nero);
-Internet Explorer Cache e Cookies, History e Index.dat. per quanto riguarda i browser Explorer, Firefox, Opera e Google Chrome;
– Recycle Bin;
– URL visitati di recente;
– Chiavi di registro che non si utilizzano più o che ormai sono diventate vecchie.

Non resta quindi che scaricare CCleaner e procedere alla pulizia del proprio computer per vedere i primi risultati di ottimizzazione del nostro dispositivo.

Commenti