Smontati i nuovi iMac, ripararli è troppo difficile

iFixit ha smontato il nuovo iMac da 21,5 pollici. Il nuovo computer Apple è stata una delusione, l'operazione di smontaggio è troppo lunga e complicata.

di Martina 3 Dicembre 2012 13:27

Da venerdì 30 novembre i nuovi iMac hanno finalmente fatto la loro prima apparizione sul mercato e così come oramai da tradizione il team di iFixit dopo aver acquistato il modello da 21,5 pollici ha provveduto ad effettuarne il disassemblaggio in modo tale da poter testare la facilità e la fattibilità di un eventuale riparazione fai da te e senza dover ricorrere, per forza di cose, all’assistenza Apple.

Il voto finale dato all’intero processo di disassemblaggio è stato, in una scala che va da 1 a 10, 3 prendendo quindi ben 4 punti in meno rispetto alla precedete versione dello stesso e rivelandosi una vera delusione per i ragazzi di iFixit.

Nel dettaglio, pur essendo hard disk, processore e memoria RAM sostituibili l’operazione risulta estremamente lunga e complicata da eseguire.

Per poter sostituire hard disk, processore e memoria RAM è infatti necessario smontare l’intero computer così da poter poi avere libero accesso alle componenti in questione.

A tutto ciò va poi sommata la modalità mediante cui è stato assemblato il vetro frontale dei nuovi iMac.

Il vetro ed il pannello LCD, infatti, sono incollati alla cornice dell’iMac con un adesivo che, a detta dei ragazzi di iFixit, risulta incredibilmente forte diversamente dagli oramai vecchi iMac che risultavano dotati di appositi magneti per trattenere il vetro e che pur essendo sufficientemente resistenti permettevano però un ben più semplice processo di disassemblaggio.

I ragazzi di iFixit hanno poi sottolineato il fatto che l’hard disk ed il sistema di raffreddamento si avvicinano molto, per quanto concerne le dimensioni, a quelle dei notebook.

Quindi, se nelle precedenti versioni degli iMac Apple aveva sparso mini ventole per l’intera superficie ora la ventola è soltanto una e di grandezza decisamente maggiore, il disco rigido, invece, presenta dimensioni ridotte passando dai precedenti 3,5 pollici agli attuali 2,5 pollici.

Sono stati inoltre identificati 2 microfoni per migliorare la qualità del suono in registrazione e nell’utilizzo dell’audio per esempio con Facetime.

Commenti