Shopping natalizio: come evitare le truffe online

Accorgimenti per eludere le minacce dei criminali informatici.

di Ilaria Fedele 29 Novembre 2012 18:06

Arriva Natale, arriva il momento dei regali e ormai si sta consolidando l’abitudine di effettuale gli acquisti on line. I criminali informatici si preparano a colpire i cellulari, le mail e i Web.

Un’indagine su un campione rappresentativo di acquirenti ci informa che sono pronte a colpire gli ignari acquirenti 12 Truffe di Natale per approfittare delle prossime ondate di acquisti on-line. Moltissimi utenti utilizzeranno gli smartphone o i tablet con il rischio del furto di dati personali durante l’utilizzo di un’applicazione per lo shopping o bancaria.
Ecco qui di seguito i 12 allarmi e consigli per difenderci e tutelarci dalle minacce dei criminali informatici.
Truffe social: I truffatori utilizzano canali come Facebook e Twitter, proprio come le e-mail o i siti web per truffare i consumatori durante le vacanze. Bisogna fare attenzione quando si fa clic su “Mi piace” per partecipare a concorsi, accettare annunci e offerte speciali anche se arrivano dai propri “amici” perché anche gli account dei nostri amici potrebbero essere stati compromessi. I criminali sono molto abili nel creare annunci che sembrano autentici e offerte che indirizzano gli utenti a siti web che sembrano veri. E chiedono informazioni personali come il numero della carta di credito, l’indirizzo email, il numero di telefono o l’indirizzo di casa.

Applicazioni mobili dannose: è molto aumentata anche la probabilità di scaricare un’applicazione dannosa progettata per rubare le informazioni personali o anche inviare messaggi di testo a nostra insaputa.

Viaggi truffa: i truffatori cercano di allettarci con offerte molto convenienti. Attenzione a non cadere nelle mani di agenzie viaggi contraffatte che offrono a prezzi stracciati. Verranno utilizzate per raccogliere i dati finanziari dei malcapitati.

Spam/Phishing a tema natalizio: ne viaggiano già molti sulla rete e gioielli e profumi possono essere pubblicizzati come “regalo perfetto” per qualcuno di speciale.

iPhone 5, iPad Mini e altre truffe legate ai regali di Natale: si parlerà di regali ambiti in link pericolosi, concorsi fasulli e in e-mail di phishing per attirare l’attenzione degli utenti e spingerli a rivelare informazioni personali o cliccare su un link pericoloso che potrebbe scaricare malware sul computer.
Skype Message Scare: una nuova truffa indirizzata a Skype tenta di infettare i PC e trattiene i file a scopo di estorsione.

Gift card fasulle: i cybercriminali offrono carte regalo fasulle con scopi differenti.

SMiShing a tema festivo: è il phishing via SMS. Proprio come con il phishing per e-mail, il truffatore cerca di indurre l’utente a rivelare informazioni fingendo di essere un’azienda legittima.

Falsi siti di e-commerce: I siti di e-commerce sembrano veri e cercano di indurre l’utente a digitare il numero di carta di credito e altre informazioni personali, spesso attraverso la promozione di offerte speciali.

Falsa beneficenza: Questa è una delle truffe più diffuse di ogni periodo natalizio.
Cartoline elettroniche pericolose: le E-Card sono un modo per inviare un ringraziamento rapido o gli auguri per le feste, ma alcune sono dannose e possono contenere spyware o virus che si scaricano sul computer una volta fatto clic sul link per vedere la cartolina.

Falsi siti di annunci-online: i siti di annunci possono essere un ottimo posto per cercare regali per gli amici e lavori part-time per le vacanze, ma attenzione alle offerte fasulle che richiedono troppe informazioni personali o l’invio di denaro tramite Western Union.

Commenti