Intel: realizzare app e giochi per Windows 8

Grazie agli strumenti e ai suggerimenti forniti da Intel sviluppare app touch-based multi-utente e sviluppare app touch per Windows 8 non è un problema.

di Martina 25 novembre 2014 9:58
Foto che mostra la schermata principale di Windows 8 su un computer

Con il passare del tempo e con l’evolversi delle soluzioni e delle tecnologie in fatto di computer, le app-multi-utente hanno cominciato ad assumere un sempre maggior grado di rilevanza, andando dunque ad offrire nuove ed interessanti opportunità per gli sviluppatori.

Nonostante ciò, allo stato attuale delle cose, l’API di Windows fornisce ben poco sostengo per le app touch-based destinate all’utilizzo di più utenti. Passare in rassegna i suggerimenti forniti da Intel ed analizzare il funzionamento di alcuni strumenti appositi può dunque rivelarsi utile per far fronte alla problematica e per lo sviluppo di app touch per Windows 8, sia multi-utente che non.

UI

Sapere chi ha emesso un determinato comando touch per ogni utente è necessario per un controllo separato, ragion per cui, lo sviluppatore deve provvedere ad identificare e progettare il sistema più efficace per determinare a quale specifico tocco corrisponde ad uno specifico utente. A tal proposito, il formato base per il touch inputs attuale offerto da Windows ed identificato con il nome di WM_GESTURE, va a semplificare di gran lunga l’operato del developer. Tutti i comandi, infatti, vengono prima riconosciuti e gestiti dal sistema operativo stesso e poi trasmessi all’applicazione in un formato che, nella maggior parte dei casi, risulta abbastanza semplice da interpretare.

UX

Offrire una buona UX è importantissimo quando si parla di touch. Chi intende sviluppare app per Windows 8 dovrà dunque puntare molto su una User Experience di qualità.

L’usabilità di un’applicazione è però in buona parte influenzata anche dal relativo consumo energetico e da quanto tale elemento va ad incidere sulla durata della batteria, ragion per cui risulta di notevole importanza anche cercare il più possibile di fare in modo che, il dispendio di energia di un’app per il touch, sia ridotto all’osso. A tal proposito Intel mette a disposizione degli sviluppatori numerosi ed utili tool suddivisi tra strumenti di misura e strumenti di analisi.

Dual Screen

Utilizzando WiDi di Intel si ha la possibilità di sviluppare un’app WPF di Microsoft per poterla visualizzare su una configurazione dual screen. Cliccando qui è possibile consultare un’accurata guida realizzata da Intel stessa relativa all’utilizzo di WiDI.

Gaming

Windows 8 è indubbiamente un sistema operativo che si presta in maniera particolare per il gaming. Allo stato attuale delle cose sviluppare giochi per il sistema operativo di Microsoft ed ancor di più realizzare giochi per device 2 in 1 è quindi estremamente importante oltre che molto vantaggioso.

Considerando dunque l’importanza sempre maggiore che i device 2 in 1 stanno ricoprendo, è importante cercare di adattare le piattaforme di gioco in modo tale che queste possano essere impiegate sia con mouse, tastiera e controller. Le nuove tendenze valgono anche sui computer tradizionali, mediante touch. Per poter effettuare tale operazione è quindi indispensabile progettare e sviluppare giochi per Windows 8 cercando di fare in modo di ottenere un’interfaccia utente intercambiabile in base al caso, oltre che, un’eventuale tastiera su schermo ed un sistema di rotazione automatica.

Per sviluppare giochi, specie quelli in 3D, può essere sicuramente di grandissimo aiuto ricorrere all’impiego di Microsoft Visual Studio* 3D Starter Kit. Cliccando qui è possibile consultare la pagina dedicata al tool di sviluppo presente sul sito web di Intel.

Photo Credits | 360b / Shutterstock.com

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti