Come ritrovare un cellulare rubato

Un cellulare rubato può essere recuperato grazie ad apposite applicazioni e richiedendo il blocco del codice IMEI.

di Martina 6 dicembre 2013 12:37
Come risolvere l'errore 3194

Non dovrebbe essere così ma a tutti, purtroppo, può capitare che il cellulare venga rubato. Per quanto struggente possa essere la situazione non è però il caso di disperarsi pensando di dover effettuare subito l’acquisto di un nuovo telefono.

Grazie ad alcuni appositi accorgimenti è infatti possibile ritrovare un cellulare rubato. Certo la buona riuscita dell’operazione non è assicurata al 100% ma di certo fare un tentativo non fa mai male.

Il modo migliore per ritrovare un cellulare rubato consiste, in primis, nello sfruttare appositi servizi grazie ai quali localizzare geograficamente il dispositivo ed impartire comandi da remoto.

Ritrovare uno smartphone Android rubato

Chi è in possesso di uno smartphone basato sul sistema operativo Android e desidera prevenire un eventuale furto può ricorrere all’impiego dell’applicazione gratuita Lockout Mobile Security che consente di rintracciare il cellulare mediante internet sfruttando le coordinate GPS. In alternativa è possibile utilizzare l’applicazione Cerberus che permette di localizzare lo smartphone ed inviare comandi da remoto.

Ritrovare un iPhone rubato

Chi ha invece un iPhone e desidera prevenirne il furto non ha bisogno di ricorrere all’impiego di applicazioni di terze parti. È infatti possibile localizzare lo smartphone su una mappa tramite il GPS e comandare il dispositivo da remoto sfruttando l’applicazione Trova il mio iPhone offerta gratuitamente da Apple.

Richiedere il blocco del codice IMEI

Oltre che mettendo in atto i sistemi già indicati è possibile ritrovare un cellulare rubato, a prescindere dalla marca, dal modello e dal sistema operativo su cui risulta basato, richiedendo il blocco del codice IMEI. Effettuando tale operazione il cellulare diventa praticamente impossibile da utilizzare per gli eventuali ladri. Se il telefono viene rubato il numero IMEI non cambia e la SIM può semplicemente essere bloccata dall’operatore telefonico.

Da notare che se il telefono viene rubato e si tenta di bloccarlo con l’IMEI sarà necessario assicurarsi di chiedere al proprio operatore se il blocco si estenderà anche ad altre reti.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti