Come funziona Dropbox

Come funziona il servizio di archiviazione dei file.

di Ilaria Fedele 28 febbraio 2013 18:47

Il vasto utilizzo dello storage che si definisce cloud vede la possibilità di accesso ai servizi in ogni momento e in ogni luogo: i servizi disponibili “in the cloud” sono accessibili da qualsiasi computer connesso alla rete, assicurando una grande flessibilità e sicurezza.
In questo ambito si inserisce anche Dropbox che può essere formato da due settori: il settore web e quello dedicato al desktop. Dal sito è possibile scaricare un installer che, una volta eseguito, dota il pc dell’applicazione desktop. Essa è la base per utilizzare le effettive attività che si realizzeranno servendoci di Dropbox, che non potranno prescindere dall’utilizzo anche della rete.
Il principale servizio messo a disposizione da Dropbox si rivolge a un bacino di utenti estremamente vasto: si garantisce infatti un’archiviazione e una sincronizzazione di file tra diversi computer in uso allo stesso utente. Il servizio, integrato con la parte web dell’applicazione Dropbox, può essere utilizzato in molti modi, ad esempio consente una sincronizzazione su più computer un qualsiasi programma, di apportare modifiche allo stesso e anche di effettuare operazioni di backup.

Le funzionalità di base di Dropbox sono il suo nucleo centrale e consentono, ad es nel caso in cui un utente dovesse accedere con grande frequenza ad alcuni documenti,di poterlo fare da ogni luogo e anche di poterli costantemente. L’accesso è consentito anche da diversi computer, avendo sempre a disposizione la versione più aggiornata dei documenti.
Per utilizzare Dropbox è sufficiente che l’utente si registri al sito, creando un account, e scarichi l’applicazione desktop su ciascun computer su cui ha necessità di lavorare. A questo punto tutti gli aggiornamenti e le integrazioni sui file e/o documenti di interesse vengono salvate non solo in locale, ma anche all’interno dello spazio di storage on-line. Questo consente anche di avere a dispozione dei backup.

L’utente ha la possibilità di scegliere i file da inserire all’interno del proprio spazio Dropbox e procedere opportunamente all’aggiornamento, da un qualsiasi computer dotato dell’applicazione desktop Dropbox. Ovviamente deve essere provvisto delle credenziali di accesso al proprio account. Con Dropbox è possibile la sincronizzazione di dispositivi appartenenti alla stessa rete ed avere la possibilità di segnalare gli autori delle ultime modifiche di un documento condiviso

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti