Windows 8, 40 milioni di licenze vendute in un mese

Microsoft ha comunicato di aver venduto 40 milioni di licenze di Windows 8 ad un mese dal lancio dell'OS. La cifra è superiore a quella raggiunta da Seven.

di Martina 28 Novembre 2012 12:08

Sono ben 40 milioni le licenze che Microsoft ha venduto, sino ad ora, di Windows 8, una cifra questa grazie alla quale la redmondiana festeggia l’ennesimo traguardo raggiunto dal suo nuovissimo sistema operativo dopo aver comunicato, sul finire di ottobre, il superamento della soglia dei 4 milioni di aggiornamenti venduti a soli tre giorni dal debutto sul mercato.

A dare la lieta notizia è stata la stessa Microsoft proprio nel corso delle ultime ore anche se al momento non è ancora stato chiarito quale sia la composizione di queste licenze e, nello specifico, quante facciano riferimento a nuovi PC e quante agli aggiornamenti acquistati dagli utenti finali.

Microsoft, tuttavia, ha dichiarato che il numero di update a Windows 8 ha superato nettamente quello di Windows 7, una situazione questa favorita molto dai prezzi di vendita estremamente concorrenziali che sono stai stabiliti dall’azienda.

Va infatti sottolineato che il precedente OS superò le 60 milioni di licenze vendute in circa due mesi per cui facendo alcuni calcoli non è poi così difficile dedurre che ogni giorno sono vendute 1,25 milioni di licenze di Windows 8, contro le 860 mila circa di Windows 7 nei suoi primi due mesi di vita per una differenza corrispondente a circa il 45%.

Sul blog ufficiale di Windows si legge: “il debutto di Windows 8 alla fine di ottobre ha segnato anche l’inaugurazione del Windows Store. C’erano più applicazioni nel Windows Store al debutto di quante ve ne fossero su altri app store e da allora, il numero delle applicazioni è raddoppiato. Diverse applicazioni hanno superato il fatturato di 25 mila dollari, consentendo agli sviluppatori di portare la quota trattenuta su ogni transazione all’80%“.

A questo punto non resta nient’altro da fare se non attendere l’inizio del periodo delle festività natalizie che, così come di consueto, dovrebbe rivelarsi particolarmente fruttuoso per l’incremento delle vendite dei prodotti appartenenti al mondo tech e in questo caso specifico di Windows 8.

Commenti