Sviluppo app e costi: tutto quello che c’è da sapere

Cosa sapere prima di sviluppare una App

di Redazione 16 Ottobre 2020 17:55

Quando abbiamo bisogno di compiere determinate azioni in maniera pratica e veloce ci affidiamo alle app dei nostri amati smartphone. Questi ultimi rappresentano ormai veri e propri assistenti tuttofare nella quotidianità, sempre pronti a offrire consigli e dare risposte ma anche a cercare prodotti o servizi. Ogni attività diventa più agevole sapendo di poter contare su piattaforme dedicate alla risoluzione di qualsiasi problema o necessità. Ecco perché le aziende, a prescindere da quale sia lo specifico settore o mercato di riferimento, sanno bene quanto sia importante fornire questo servizio e sviluppare dunque app da offrire ai propri clienti. Anche – e soprattutto – in un’ottica di fidelizzazione e miglioramento della brand reputation. Chiaramente, come sempre accade quando si pondera un investimento importante, bisogna fare mente locale sui costi relativi allo sviluppo app.

costo sviluppo App

Obiettivi di business alti richiedono una strategia performante

Si deve tenere presente che il web è pieno di offerte a prezzi stracciati, che non sono però in grado di assicurare alti standard qualitativi: occorre sempre diffidare. Soprattutto nel caso in cui si puntino a raggiungere risultati di business importanti è necessario studiare e strutturare un prodotto d’alta qualità, ricorrendo a professionisti come Airbag Studio. Una app che sbarca sullo store digitale pronta per il download deve infatti possedere determinate caratteristiche tecniche, a cominciare da un livello importante di usabilità. Elementi che possono essere messi a fuoco solo dopo un’attenta analisi del target di riferimento e delle relative necessità. Occorre insomma la strutturazione di una strategia di marketing app performante. La scelta di affidarsi a un team specializzato nel settore si rivelerà intelligente anche perché in questo momento storico il mercato è sempre più arduo da penetrare.

La strutturazione del preventivo e la scelta del sistema operativo

Sono molte e diverse le voci che compongono l’ipotetico preventivo per lo sviluppo di un’app. Ovviamente si dovrà innanzitutto chiarire su quale sistema operativo verrà utilizzata (iOs, Android, computer o internet). Inoltre sarà necessario stabilire su quali dispositivi sarà chiamata a funzionare, in che modo avverrà l’importante integrazione con le piattaforme social e così via. Si potranno progettare applicazioni per il controllo della smart home, per cui sarà necessario prevedere una fase di collaudo del sistema interno (che inciderà sulle spese), ma si potranno anche progettare app di tipo social (si dovrà programmare la gestione di un database di utenti) e app per piattaforme ecommerce (lo sviluppo necessario qui sarà articolato e maggiore, come i relativi costi). E’ ovvio che giocare al ribasso non sarà mai una buona idea: più alto sarà l’investimento maggiore la garanzia di qualità del lavoro finale. L’agenzia di professionisti, tra l’altro, oltre allo sviluppo tecnico potrà assicurare anche l’assistenza in futuro, la manutenzione e le correzioni in caso di errori o problematiche.

Come capire se il progetto è interessante

Occorre rispondere ad alcuni quesiti essenziali per capire se l’idea di fondo che anima il progetto della app è buona o meno. Si fa una sintetica descrizione dell’app stessa e ci si domanda: cosa si propone di fare e perché dovrebbe essere utile, quale sia il problema che si punta a risolvere o l’attività da agevolare. Detto questo e messe in chiaro le risposte, si potrà andare nello specifico fino ad arrivare alla stesura del preventivo (che chiarirà i costi).

Commenti