Siete dipendenti dal vostro smartphone?

Ecco come capire se si è dipendenti dal vostro cellulare e cosa si intende per dipendenza da smartphone.

di Daniela Caruso 22 Dicembre 2012 11:54

La proliferazione di smartphone ha gettato il nostro mondo in una nuova era di dipendenza tecnologica. Un tempo, telefoni fissi e telefoni pubblici erano tutto ciò che avevamo e siamo sopravvissuti bene. Ora, in possesso di un iPhone o Android, non potremmo mai immaginare un giorno senza il nostro dispositivo mobile. La dipendenza da smartphone è un vero problema per la società moderna e, come la maggior parte delle dipendenze, le persone dipendenti non si rendono conto di quanto realmente sono assuefatti.

Che cosa è la dipendenza da smartphone?

Prima di poter discutere di dipendenza da smartphone, abbiamo bisogno di definire la dipendenza come termine. 

lo stato di essere schiavo di una abitudine o prassi o di qualcosa che è psicologicamente o fisicamente definibile come assuefazione, a tal punto che la sua cessazione provoca traumi gravi. 

“Riduzione in schiavitù” potrebbe essere un termine duro, ma nessuno può negare che gli smartphone abbiano un effetto sulle persone definibile come “abituale” e “pratica di routine“. Quante volte prendente il telefono in mano e lo guardate, anche senza motivo? Non controllate il telefono appena svegli? Poco prima di andare a dormire? 

E per quanto riguarda la parte in cui la “cessazione provoca un grave trauma“? Naturalmente, “trauma grave” è un po’ vago, ma per chiarire il concetto possiamo fare una domanda: avete mai conosciuto qualcuno che mostra atteggiamenti ansiosi quando non riesce a trovare il proprio cellulare? Spesso, però, le persone negano la dipendenza dal proprio telefono cellulare.

Ecco alcune domande da porsi per vedere se si può essere dipendenti da smartphone:

  • Controllate il vostro smartphone appena vi svegliate? 
  • Controllate il vostro smartphone nel giro di un’ora prima di andare a dormire?
  • Controllate il vostro smartphone, a volte senza alcun motivo?
  • Controllate lo smartphone più di 30 volte al giorno?
  • Controllate il vostro smartphone appena ricevete un messaggio di testo o e-mail?
  • Controllate lo smartphone durante le conversazioni faccia a faccia?
  • Sentite il bisogno di inviare un messaggio, di fare una chiamata o di controllare i social network?

Come interrompere la dipendenza da smartphone

La soluzione più semplice sarebbe quella di rinunciare agli smartphone, ma questa, come potrete immaginare, non è una soluzione ovvia. Ogni volta guardate il vostro cellulare, chiedetevi: “Perché lo sto controllando?” Potrebbe essere dovuto alla noia, la solitudine o all’ansia. Una volta individuata la causa, è possibile trovare qualcosa per alleviare il problema.

Disattivare i segnali di allarme e notifiche. La maggior parte dei messaggi di testo ed e-mail non richiedono attenzione immediata (a meno che non ci sono impellenti esigenze lavorative). Sforzatevi di controllare il telefono solo una volta ogni ora o anche meno. 

Spegnere il telefono. Durante i momenti in cui non è necessario il telefono, ad esempio durante le ore di ufficio, vi consigliamo di spegnere il telefono. Eliminate applicazioni relative a social network, come Twitter e Facebook. Disattivare le notifiche push. In questo modo è possibile utilizzare lo smartphone senza dover consumare tante ore della vostra giornata.

[photo credit|MakeUseOf]

Commenti