Samsung punta sui chip e acquisisce una società inglese specializzata

Samsung sceglie un'azienda inglese per crescere nel mondo dei processori, un affare da 310 milioni di dollari.

di Daniele Perotti 19 luglio 2012 12:31
Samsung

La notizia arriva direttamente dal The Wall Street Jornal che annuncia l’avvio dell’acquisizione da parte di Samsung Electronics di un’importante azienda inglese, la Cambridge Silicon Radio, specializzata nel settore dei chip per dispositivi mobile.

L’acquisizione comprende ovviamente tutta l’azienda, le 310 risorse umane e i locali per un valore complessivo di 310 milioni di dollari, ma Samsung ha puntato anche al pacchetto di brevetti depositati dall’azienda inglese per l’utilizzo di tecnologie nell’ambito del mobile, che in questo periodo, vista la fragilità di Android nel settore brevetti, fanno certamente comodo al colosso sud coreano.

“Sfruttando la ricerca e la capacità di sviluppo di Cambridge Silicon Radio, Samsung rafforzerà la sua piattaforma di processore applicativo”, ha detto Stephen Woo, presidente di System LSI Business Samsung Electronics.

L’acquisizione, secondo le ultime voci arrivate, dovrebbe vedere la conclusione entro la fine del quarto trimestre di quest’anno e Samsung che già si presenta come l’unico artefice delle CPU di Apple per i suoi dispositivi iPhone iPad vuole mantenere questa posizione. Certo è che dopo le incessanti battaglie legali tra i due colossi della tecnologia, Apple sarebbe sempre più propensa a staccarsi definitivamente da Samsung puntando sempre più verso una direzione ben precisa, ovvero quella di produrre autonomamente chip senza doversi appoggiare a Samsung o altri concorrenti. Da tempo si parla infatti di Apple e della possibilità  che abbia preso contatti con un’altra azienda per la produzione di processori, si tratta della Taiwan Semiconductor Manufacturing Company che si sarebbe proposta come valida alternativa per sostituire Samsung nel business dei processori di Apple, tuttavia secondo i rumors e le indiscrezioni trapelate fino ad oggi tale accordo non vedrà la luce prima del 2014.

In passato è stato anche vociferato che Apple abbia firmato un importante con la TSMC lo scorso anno per produrre i futuri prodotti basati su tecnologia ARM. Al momento, però l’unico impianto dedicato alla produzione di CPU Apple è quello di Samsung  ad Austin in Texas.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti