Otto modi per capire se un link è sicuro prima di cliccarlo

Ecco come scoprire, con otto risorse online, se un collegamento è affidabile o dannoso per il PC.

di Daniela Caruso 16 Agosto 2012 18:12

Nell’anonimato del web, si trovano tanti pericoli. I collegamenti ipertestuali, come tutti sappiamo, sono i fili che compongono il web. Ma proprio come i ragni, la rete digitale può intrappolare gli ignari. Anche i più informati tra di noi possono fare clic su link che sono potenzialmente dannosi. Come navigare in modo sicuro, evitando truffe, malware e virus? Possiamo fare affidamento a una sorta di guardia del corpo, chiamata Internet WOT, di cui già vi abbiamo parlato in un precedente articolo. Quali sono gli altri strumenti di sicurezza che possono essere utili in tal senso? Vediamoli insieme.

Google Safe Browsing Diagnostic

Lo strumento di Google Safe Browsing è stata rilasciato alcuni anni indietro. Lo strumento di consulenza da parte di Google offre un rapporto dettagliato sui domini e collegamenti web. Ci si può fidare di Google per la sua completezza, perché la sua API Safe Browsing è una parte dell’infrastruttura del motore di ricerca. Per utilizzare lo strumento, si deve aggiungere l’URL del sito alla fine del = http://www.google.com/safebrowsing/diagnostic?siteLa relazione offre quattro punti di informazione. Tutte le informazioni disponibili con Google risalgono solo agli ultimi novanta giorni.

URL Void

URLVoid è uno scanner che analizza la reputazione web di un sito web con i motori le blacklist dei domini, come ad esempio Google SafeBrowsing, Norton SafeWeb e MyWOT per individuare qualsiasi sito web potenzialmente pericoloso. È necessario inserire manualmente un link e la scansione del dominio in questione. URLVoid elenca lo stato di rilevamento positivo o negativo contro i motori utilizzati. È possibile controllare il registro delle minacce per avere maggiori dettagli, forniti da ogni motore.

Unmask Parasites

Unmask Parasites come suggerisce il nome è un semplice strumento di sicurezza che analizza un sito e vi permette di sapere se un link porta spam, script dannosi o reindirizzamenti. Molto spesso, i siti web vengono dirottati e il codice dannoso è inserito anche senza la consapevolezza del webmaster. Unmask Parasites analizza il codice HTML, i collegamenti esterni in particolare, iframes e JavaScript. I webmaster possono farlo anche manualmente, cercando nel proprio codice, ma è un lavoro laborioso.

PhishTank

Per un web surfer esperto, il phishing è relativamente facile da rilevare con una sguardo alla URL. Banche e altri siti sensibili di solito implementano le misure anti-phishing. Ma anche allora vale la pena di stare attenti. Uno dei modi è quello di utilizzare l’indice della lista nera dei siti di phishing contenuta da PhishTank. Si può anche aggiungere alla lista un linkFondata da OpenDNS, PhishTank è un servizio gratuito.

Dr.Web Anti-Virus Link Checker

Dr.Web Anti-Virus Link Checker è un add-on sia per Chrome e Firefox, Opera e IE. Esso utilizza il Dr.Web anti-virus on-line per la scansione di un link, individuando i contenuti dannosi. Inoltre, esegue automaticamente la scansione dei contenuti scaricati ed esegue una scansione automatica dei link su Facebook, Vk.com, Google+. Funziona dal tasto destro del mouse menu contestuale del browser su un qualsiasi link. Il rapporto di ricerca vi dice se il link è pulito o compromesso. Il servizio è stato lì dal 2003, e come è ancora forte con aggiornamenti costanti, dice qualcosa circa la sua affidabilità.

UnShorten.it

Gli URL brevi sono molto diffusi nel web. C’è solo un problema: dietro di essi potrebbero nascondersi collegamenti pericolosi. È possibile utilizzare un expander per gli URL brevi. UnShorten.it combina entrambe le funzioni mentre si espande l’URL breve, procedendo alla scansione con WOT (Web of Trust). Incollare l’URL breve e il servizio restituirà l’URL diretto del sito di destinazione, la sua descrizione e le sue valutazioni WOT con una miniatura di anteprima del sito di destinazione. Unshorten.it ha anche le estensioni del browser Chrome e Firefox.

VirusTotal

VirusTotal vi dà due strumenti: uno strumento per il caricamento con cui è possibile eseguire la scansione di file sospetti e uno scanner di link per la verifica di un sito prima di cliccarlo. VirusTotal utilizza anche una serie di motori anti-virus, scanner per i siti web, file e strumenti di analisi degli URL che analizzano il link e vi darà un rapporto dettagliato. Per esempio, alcuni motori per visualizzare informazioni aggiuntive in modo esplicito che indica se un determinato URL appartiene a una botnet particolare. Questi strumenti vengono aggiornati ogni 15 minuti.

Comodo Site Inspector

Lo scanner online è un malware e un rivelatore di vulnerabilità che è possibile utilizzare per verificare un URL singolo, impostando controlli quotidiani su tutte le 3 pagine di un dominio. Il controllo richiede un po’ di tempo, perché a quanto pare Comodo scarica tutte le pagine specificate e li esegue in un ambiente sandbox del browser.

Commenti