Mercato pc e tablet, crescita esponenziale in questo 2020

In questo nefasto 2020, sorride il mercato dei pc portatili e dei tablet grazie allo smart working ed alla didattica a distanza.

di Maria Barison 18 Dicembre 2020 11:23

Grazie all’incremento dello smart working e della didattica a distanza, causa principalmente pandemia da Coronavirus, sorride il mercato pc e tablet che in questo 2020 fa registrare una crescita esponenziale rispetto all’anno precedente.

Stando infatti agli analisti di Canalys, tra ottobre e dicembre, le consegne mondiali di questi dispositivi riusciranno a raggiungere quota 143 milioni di unità, con un incremento del 35% su base annua. Ciò significa che per tutto il 2020, tra pc e tablet, si arriverà a raggiungere quota 458 milioni di unità, ossia un bel 17% in più rispetto al 2019.

La crescita del mercato tablet e pc proseguirà nel 2021

Ci sarà una netta crescita che proseguirà anche per il prossimo anno. Infatti tra gennaio e marzo le consegne di pc e tablet registreranno un aumento del 43% rispetto al pari periodo del 2020, che bisogna dire era stato invece piuttosto debole. L’intero 2021 si chiuderà con un incremento dell’1,4% a quota 464,4 milioni di dispositivi. Numeri che fanno ben sperare per un mercato che si era ritrovato ad arrancare negli ultimi anni, causa soprattutto l’esplosione degli smartphone, i quali ormai fungono sempre più da mini pc portatili.

Le dimensioni più ampie dei display, inevitabilmente hanno spinto diversi utenti a non virare anche sul tablet, ma ora con l’incremento dello smart working e la didattica a distanza, molte famiglie hanno necessariamente dovuto cambiare le proprie abitudini ed acquistare dispositivi più adatti allo studio ed al lavoro. Addirittura ogni membro della famiglia ha avuto necessità di connettersi ad un device di questo tipo, quindi si parla anche di quattro dispositivi per nucleo familiare.

I dettagli della crescita dei tablet e pc

L’analisi fatta da Canalys entra anche più in profondità, infatti nel 2020 le consegne riguarderanno 241,1 milioni di pc portatili (+27,9%) e 156,1 milioni di tablet (+26,5%). A questi si aggiungeranno i computer fissi, tipico prodotto da ufficio, in calo del 23,1% a 60,8 milioni di unità. C’è quindi una minore richiesta di computer fissi, un mercato che ormai sembra essere considerato più obsoleto, seppur non manca il costante rinnovamento di tali prodotti. Gli utenti però virano ormai principalmente più su pc portatili e tablet, anche se nel 2021 si preannuncia una crescita maggiore soprattutto per il campo pc.

Commenti