LTE: in Italia non prima del 2013

La nuova tecnologia di comunicazione LTE già disponibile in alcuni smartphone non arriverà in Italia prima del 2013

di Daniele Perotti 9 Marzo 2012 19:33

Il Mobile World è un appuntamento fisso per tutti gli amanti di smartphone, in cui si incontrano le principali case produttrici di dispositivi cellulari e in questa edizione 2012 a fare la voce grande sono stati i tablet ma principalmente tutti i produttori di dispositivi che hanno integrato nei loro smartphone la tecnologia LTE.
LTE, acronimo di  Long Term Evolution, rappresenta il nuovo standard di comunicazione che consente di potersi connettere con il proprio dispositivo mobile alla rete mobile a velocità stratosferiche questa nuova tecnologia è nota anche con la sigla 4G. Questa tecnologia, di cui è dotato anche il nuovo iPad che sarà presto in commercio, non è ancora stata lanciata in Europa.

Per darvi qualche numero sull’utilizzo delle rete di telefonia mobile , attualmente l’85% del traffico dati mobile è generato da smartphone, che rappresentano appena il 12% dei dispositivi cellulari in circolazione. L’uso della rete che sviluppa uno smartphone è pari a 35 cellulari di “vecchia” generazione mentre per quanto riguarda i tablet il traffico da loro generato è paragonabile a 121 cellulari tradizionali. Come potete ben immaginare il numero di questi dispositivi di nuova generazione è destinato certamente ad aumentare e con essi anche il numero di abbonati alla banda larga mobile che secondo alcune stime si prevede raggiunga oltre 6 miliardi di abbonati entro il 2016.

Negli Stati Uniti ed in Asia la tecnologia LTE è già attiva mentre in Europa stenta a partire per problemi legati alla rete mobile. Nel mentre però i produttori di smartphone sono pronti, se non lo hanno già fatto, a commercializzare prodotti compatibili con la tecnologia LTE.

E in Italia, a che punto siamo con la tecnologia LTE? Nella nostra cara Italia siamo a buon punto rispetto ad alcuni paesi europei seppur in ritardo rispetto all’uscita dei nuovi dispositivi, infatti gli operatori di telefonia mobile: Tim, Wind e Vodafone hanno già acquistato le frequenze per poter sfruttare questa nuova tipologia di comunicazione ma al momento si sta procedendo solamente con semplici test.
Per poter sfruttare il servizio LTE su tutto il territorio nazionale bisognerà attendere Gennaio 2013 anche se nelle principali città italiane il servizio verrà attivato già al termine di quest’anno.

Commenti