Le applicazioni che ci insegnano a tutelare l’ambiente

Per essere green e rispettare l’ambiente ecco iEcology, Fotovoltaico 2012 e Greendrops.

di Ilaria Fedele 16 ottobre 2012 10:40

L’ambiente va rispettato riducendo i consumi di energia, praticando la raccolta differenziata per favorire il riciclaggio dei materiali. Ecco tre facili e istruttive applicazioni che ci aiutano ad essere più green.

Innanzitutto parliamo di Greendrops, una applicazione italiana che aiuta l’utente a ridurre le proprie emissioni di CO2 dalle azioni e dai consumi quotidiani, come elettricità e riscaldamento. Dopo aver scaricato gratuitamente l’applicazione dall’Apple Store vanno inseriti tre valori: il proprio consumo mensile di elettricità, di gas e il numero di chilometri percorsi in auto.

L’applicazione calcolerà il vostro livello di emissioni di CO2 che verrà indicato con colori differenti. Se dal calcolo viene mostrato il colore verde, vuol dire che l’impatto ambientale è nella norma, se si colora di arancione vuol dire che ci sono ancora tante buone azioni da intraprendere; se invece l’esito è rosso vuol dire che è necessario intervenire in modo radicale, cambiando stile di vita. Una volta stabilito il proprio livello di inquinamento, l’app fornisce una serie di consigli utili per cambiare e rendere il proprio stile di vita più eco-compatibile, come il suggerimento di sostituire il vecchio frigo con uno a basso consumo di classe A+ e per risparmiare al pianeta 210 kg di C02 all’anno.

All’interno dell’applicazione anche una piccola guida sulla raccolta differenziata dei rifiuti in base ai materiali.

Per incentivarvi ad istallare pannelli fotovoltaici, l’app Incentivo Fotovoltaico 2012 insegna ai privati e alle aziende come calcolare l’ammontare dei contributi che il G.S.E. riconoscerà per i successivi 20 anni per ogni provincia italiana. Sarà possibile salvare più di una soluzione e calcolarne la sua redditività economica.
E stata anche prevista l’opzione di fotografare il sito dove si ipotizza di installare l’impianto fotovoltaico (Tetto di casa, capannone industriale, Pensilina, terreno), localizzarlo esattamente col GPS dell’ iPhone ed inviare i dati in automatico alla centrale operativa di Energy Resources S.p.A. che procederà ad un calcolo ancora più preciso della produttività elettrica ed economica.” utilizzabile sia dall’utente finale, che desidera installare un impianto fotovoltaico, che dal professionista del settore che deve stimare “al volo” le grandezze in gioco a seconda dei materiali utilizzati, dello spazio disponibile, del luogo, dell’ orientamento e dell’ inclinazione del campo fotovoltaico.

Infine proponiamo un gioco che vi permette di riconoscere i materiali riciclabili nei diversi ambienti, naturali o no. L’app si chiama iEcology e dopo aver premuto il tasto inizia va scelto l’ambiente in cui dobbiamo individuare quali siano i materiali riciclabili ivi raffigurati. Va cliccato su un materiale e se avrete indovinato, comparirà un pop-up con le informazioni riguardo all’oggetto, ovvero alcuni consigli sullo smaltimento o il riciclaggio di esso.
Letto il messaggio, tornerete alla pagina relativa agli scenari: quelli giá completati saranno contrassegnati dal simbolo del riciclaggio, mentre quelli ancora da inizia saranno usufruibili. Dopo che li avrete finiti tutti, passerete alla pagina successiva.

.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti