Innovitalia, nuovo network definito il “Facebook” dei ricercatori

Il neonato network è al servizio dei ricercatori per aiutarli a scambiarsi esperienze e opportunità con altri italiani e stranieri.

di Ilaria Fedele 7 ottobre 2012 22:35

E’ nata una nuova piattaforma sociale dedicata ai ricercatori, si chiama Innovitalia, e vuole mettere in rete i cervelli italiani nel mondo. E’ accessibile online, sia da browser per desktop che da piattaforme mobile quali smartphone e tablet.
Il progetto e’ nato grazie ai ricercatori italiani all’estero per offrire opportunità di contatto, come dichiara il ministro degli Esteri Giulio Terzi che ha presentato la piattaforma insieme al ministro per l’Istruzione Francesco Profumo.

Innovitalia, il Facebook dei cervelli è stato realizzato dalla società CrowdEngineering un’azienda leader nelle soluzioni Crowdsourcing e Social CRM in Europa e negli USA. Possiede due sedi in Italia, una a Catania e l’altra a Pisa e una sede in California.
La piattaforma agevola lo scambio tra i ricercatori nel mondo e nel Paese per valorizzare le loro esperienze tramite il web al fine di ottenere una maggior competitività globale. Innovitalia.net intende essere punto di raccolta, fruizione e accesso semplificato di informazioni istituzionali su opportunità di finanziamento per la ricerca e per l’imprenditoria innovativa in Italia e all’estero.

La piattaforma vuole essere uno spazio di interazione per avviare collaborazioni di ricerca, trovare partner d’impresa, scambiare informazioni o semplicemente condividere esperienze. Offre una banca dati in continua fase di aggiornamento in cui confluiscono progetti di ricercatori Italiani all’estero e nel Paese per mappare ponte digitale fatto di scambi di ricerca tra Italia ed estero, un continuo collegamento virtuale tra i ricercatori e gli scienziati italiani e stranieri, in modo tale da allontanare quel concetto di cervelli in fuga che si sente sempre più spesso in Italia Nel prossimo futuro intende coinvolgere le reti esistenti a vari livelli, attivando collegamenti informativi, su programmi di scambio, di cultura, di ricerca e di finanziamento. Promuoverà anche la co-progettazione e lancio di progetti con l’estero. Ai ricercatori, ai centri di ricerca e alle imprese, potranno creare gruppi di discussione e progettazione tramite un forum diviso in diverse aree tematiche. È provvista di una interessante sezione in cui vengono mostrate tutte le ultime notizie circa i convegni, i programmi e le opportunità di lavoro offerte dal settore scientifico.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti