Indirizzi postali: i vantaggi della normalizzazione

come avere dati sicuri e precisi riguardo gli indirizzi postali

di Redazione 25 Giugno 2021 9:07

Oggi sempre più aziende hanno elenchi contenenti indirizzi postali. Ok, ma siamo sicuri che siano inseriti in maniera precisa? Un indirizzo sbagliato oggi può creare non pochi problemi e si sa, la risoluzione di un imprevisto ha un costo, che è sempre a carico dell’azienda. La normalizzazione degli indirizzi è quindi fondamentale per poter avere dati sempre in ordine ed efficienti. In questo articolo scopriremo di che cosa si tratta e perché è conveniente.

Tutto preciso e in ordine

Per normalizzazione degli indirizzi si intende un procedimento informatico di analisi ed eventuale successiva correzione delle inesattezze del singolo indirizzo o dell’insieme degli indirizzi.Gli errori possono essere di tipologie diverse: incoerenze ma anche mancato rispetto degli standard. L’obiettivo della normalizzazione degli indirizzi è quello di rendere intellegibili e facilmente comprensibili di dati riguardanti gli indirizzi postali da parte dei sistemi informatici, di modo da avere database perfettamente efficienti.

Per effettuare la normalizzazione degli indirizzi postali esistono software specifici che si possono sia installare sia ottenere online, programmi grazie ai quali si è in grado di porre rimedio a eventuali errori, omissioni, variazioni o duplicazioni dei dati: basta ad esempio un cap errato per avere un indirizzo impreciso e quindi non corretto, con tutte le problematiche che ciò comporta.

Questo tipo di tecnologia permette di creare uno standard unico per i singoli elementi, potendo scegliere lo stile preferito con una formattazione standardizzata che potrà essere usata facilmente anche in altri ambiti digitali: attraverso un semplice copia-incolla. Inoltre il software può anche essere interattivo cioé interagire in tempo reale con la persona che lo adopera mostrando gli elementi mancanti e adeguando eventuali errori di formattazione. Riesce a correggere, verificare, decuplicare, semplificando notevolmente la gestione dei dati.

Ai dati postali, inoltre, possono essere affiancate informazioni di importanza strategica come ad esempio di tipo anagrafico, numeri di telefono, indirizzi e-mail, dati bancari: si otterranno così dei veri e propri elenchi digitali con elementi precisi, facilmente utilizzabili. L’obiettivo è sempre il medesimo: standardizzazione dei formati e precisione.

Perché è importante

La normalizzazione degli indirizzi postali consente quindi di avere dati sicuri e precisi riguardo agli indirizzi postali, in questo modo si ottengono elenchi in cui sono interconnessi a tutte quelle informazioni peculiari per l’attività. E questo avviene con precisione e accuratezza. Il vantaggio dell’avere dati di questo tipo è nel servizio stesso: essendo precisi e organizzati consentono di attuare tutte le operazioni a loro connesse con massima precisione e totale sicurezza. Ci sarà un conseguente risparmio sui costi gestionali, non essendovi possibilità di errore per quanto riguarda ad esempio la consegna di un dato prodotto a un certo indirizzo, ma anche l’opportunità di investire i soldi risparmiati in ambiti strategici per l’azienda.

Altro aspetto importante è quello di avere sotto controllo i dati, quindi perfettamente organizzati e a portata di mano. Questo consentirà anche un risparmio in termini di tempo e il tempo (e la tempestività) nell’economia attuale è uno dei fattori chiave di successo.

La normalizzazione degli indirizzi è funzionale ad aziende sia private sia pubbliche per garantire servizi ma anche nell’attività di marketing e promozione, dal momento che offre la possibilità di abbattere nettamente i costi di mailing e newsletter. Inoltre avere dati informatizzati consente di poterli usare su qualsiasi piattaforma online.

Commenti