Huawei P40 Lite E arriva finalmente in Italia ad un super prezzo

di Maria Barison 23 Aprile 2020 12:30

Dopo la sua comparsa su alcuni mercati europei, ecco finalmente che il Huawei P40 Lite E arriva anche in Italia, con la possibilità di soddisfare gli utenti che non vogliono spendere cifre troppo elevate, ma allo stesso tempo poter contare su un dispositivo medio di buona fattura.

A quanto pare il debutto sul mercato italiano del Huawei P40 Lite E avverrà verso il 30 aprile, bisognerà quindi attendere ancora qualche giorno per poter godere delle prestazioni di questo interessante medio gamma targato Huawei. Ciò che potrebbe rendere il Huawei P40 Lite E alquanto appetibile agli utenti italiani è il prezzo, decisamente inferiore rispetto alla linea dei top di gamma di Huawei P40.

Prezzo e offerte per il Huawei P40 Lite E

Per avere infatti tra le mani questo nuovo smartphone dell’azienda cinese, basterà sborsare la cifra di 199,90 euro e per il mercato italiano sarà possibile anche poter avere a disposizione uno slot da 15GB utilizzabile sul servizio Huawei Cloud ed un mese di VIP Membership per accedere alla piattaforma di streaming musicale Huawei Music. Un pacchetto interessante che potrebbe spingere gli utenti verso questo Huawei P40 Lite E che si presenta con un processore Kirin 710F ed una memoria RAM da 4GB.

Specifiche tecniche del Huawei P40 Lite E

Vediamo ora nel dettaglio quali sono le altre specifiche tecniche che riguardano questo dispositivo. Innanzitutto si nota già un display Punch FullView da 6,39 pollici che offre una visuale sicuramente più ampia, immergendosi completamente nello schermo. Grazie infatti alla nuova tecnologia innovativa a foro cieco introdotta da Huawei, ritroviamo il sensore della fotocamera anteriore praticamente coperta sotto al display, preservando proprio l’integrità di quest’ultimo. Un FullView display praticamente privo di cornici e Notch che risulta essere molto piacevole dal punto di vista estetico e pratico.

Per il comparto fotografico questo Huawei P40 Lite E si ritrova con un sensore anteriore da 8 megapixel f/2,0 con supporto al Face Unlock 2.0. Sul retro ritroviamo invece una tripla fotocamera posteriore con sensori da 48 megapixel, 8 megapixel grandangolare e 2 megapixel profondità. Nota dolente è sicuramente il sistema operativo, ritroviamo infatti Android 9 ed è un netto passo indietro, ma finché Huawei dovrà fare i conti con il ban USA difficilmente riuscirà a garantire prodotti di questo tipo con aggiornamenti costanti.

Commenti