Huawei, i prossimi smartphone senza i servizi Google

Huawei si ritrova a vivere un futuro incerto a causa dei problemi commerciali con USA e si pensa ai prossimi smartphone senza il Play Store.

di Roberto S. 6 Settembre 2019 10:24

Situazione piuttosto complicata per Huawei che si ritrova a non aver assolutamente risolto i problemi con il ban negli USA, visto come la questione commerciale tra Stati Uniti e Cina sia sempre più aspra.

C’è in atto una vera e propria guerra del commercio che sta letteralmente frantumando i sogni di gloria di Huawei, azienda che stava non poco minacciando la leadership di Apple non solo negli Stati Uniti, ma anche in altre zone del mondo. Ora però tutto è cambiato totalmente a causa di Trump che ha dato vita ad una guerra commerciale con la Cina e che difficilmente potrà risolversi in poco tempo. Dopo quindi aver perso la licenza Android, Huawei sperava che la situazione potesse migliorare dopo l’accordo che garantiva l’utilizzo dei servizi Google per altri 90 giorni, ma al termine di questo periodo l’azienda di Mountain View non ha voluto sottoscrivere la nuova licenza.

Huawei Mate 30 e Huawei Mate X senza il Play Store

Ecco che Huawei sembra essersi arresa e per i prossimi smartphone in arrivo dirà addio al Play Store, non si avrà quindi la possibilità di sfruttare di default i vari servizi offerti da Google. Situazione alquanto tragica che provocherebbe un ulteriore calo di vendite, arrivando ad una perdita di circa 10 milioni di unità. Numeri disastrosi per Huawei che sperava in un futuro migliore, ma ha dovuto fare i conti con la testardaggine di Trump ed ora l’unica possibilità di vedere uno spiraglio di luce è quello di puntare sul proprio sistema operativo. Il problema principale però è che, prima che tale OS possa essere sviluppato alla perfezione, bisognerà attendere ancora qualche anno. Quindi i nuovissimi top di gamma in arrivo sul mercato, come il Huawei Mate 30 ed il Huawei Mate X, si ritroverebbero ad approdare sul mercato smartphone mondiale senza il Play Store.

Futuro più che nero per Huawei che spera in un miracolo

Ciò chiaramente farà perdere notevolmente l’appeal di questi due prodotti di fascia alta e le perdite economiche per Huawei continueranno ad essere piuttosto consistenti. A questo punto bisogna sperare in un accordo in extremis, riuscire insomma a poter sfruttare comunque i servizi Google, ma non sarà semplice riuscire a raggiungerlo. I rapporti commerciali tra Cina e Stati Uniti sono ormai ai ferri corti e Huawei dovrebbe sperare solo in un miracolo. Staremo a vedere cosa accadrà nelle prossime settimane.

Tags: android · huawei
Commenti