Honor, a breve la presentazione di nuovi dispositivi

Honor sembra essere pronta a realizzare il primo dispositivo da azienda indipendente.

di Maria Barison 16 Dicembre 2020 12:02

E’ ormai da circa un mese che l’azienda Honor si è completamente distaccata da Huawei, mossa resa inevitabile a causa dei costanti problemi che l’azienda madre stava riscontrando dopo il ban USA.

Era necessario salvare il brand Honor e per farlo l’unica soluzione possibile è stata venderla all’azienda Shenzhen Zhixin New Information Technology, pronta a portare avanti il lavoro iniziato da Huawei. La prova che qualcosa di interessante si sta muovendo in casa Honor arriva dal CEO Zhao Ming che, proprio nelle ultime ore, ha lasciato una lettera sul social network cinese Weibo in cui ha esplicitamente parlato della volontà di proseguire su nuovi progetti e garantire ad Honor un ruolo di spicco nel mondo tecnologico.

In casa Honor qualcosa di importante bolle in pentola

Non si è parlato di un dispositivo in particolare, non è dato quindi sapere se l’azienda cinese stia lavorando ad un nuovo smartphone o ad un nuovo smartwatch e così via, ma qualcosa di importante bolle in pentola e probabilmente a gennaio scopriremo qualcosa in più a riguardo. Infatti il CEO di Honor ha fatto sapere come ci sarà, durante il primo mese del nuovo anno, una conferenza annuale dedicata a tutti i sostenitori del brand e con molta probabilità sarà l’occasione giusta per mostrare questo nuovo dispositivo. C’è chi ipotizza la possibilità di proseguire con l’evoluzione degli smartphone del passato, ciò significa che dovrebbe vedere la luce la nuova serie di Honor V40.

L’importanza di Honor di staccarsi da Huawei

Ovviamente per ora si tratta solo di supposizioni e di pensieri che non hanno ancora avuto alcun tipo di certezza, ma senza dubbio Honor proseguirà nella produzione di nuovi device accattivanti che possano conquistare sempre più gli appassionati del settore. Al momento c’è anche la voglia di investire su negozi fisici, non è un caso che siano stati aperti già numerosi negozi con tale brand. Si spera insomma di fare un po’ come Xiaomi che, nel giro di un anno, è diventata una delle aziende cinesi di maggior successo in ambito smartphone. Staccarsi da Huawei è stato fondamentale per poter continuare ad usufruire dei servizi Google e non essere quindi assediata dal ban USA ed ora il prossimo passo è riuscire a realizzare il primo dispositivo da azienda indipendente.

Tags: honor · huawei
Commenti