Ecco cosa pubblicare su Instagram

Dubbi su Instagram? Ecco una breve guida all'utilizzo.

di Daniela Caruso 17 Luglio 2012 22:20

Come possiamo ottenere il massimo dei risultati su Instagram con il minimo sforzo? Possiamo darvi alcuni consigli utili e, allo stesso tempo divertenti per diventare molto popolari nella comunità di photo sharing più in voga del momento. Innanzitutto, per i neofiti del mezzo, spieghiamo cos’è Instagram. Essa è un’applicazione per iPhone e smartphone Android, che ci permette di scattare foto e applicare ad essere filtri ed effetti vintage. Per poter accedere alla community, è necessario iscriversi e scegliere uno username, con il quale presentarsi agli altri utenti che ne fanno parte. Al profilo è bene abbinare una bio, in modo da descriverci in qualche riga.

Cosa non scrivere nella bio di Instagram

Meglio scrivere qualche parola semplice ma giusta, piuttosto che inondare questo spazio con frasi del tipo:

  • Seguitemi e vi seguirò: il follow va meritano, non richiesto come se fosse un piacere;
  • Evirare i simboletti, come le stelle, i cuori e così via. Rendono infantile il profilo;
  • ma con voi non farà altro che peggiorare la qualità della vostra timeline.


Cosa possiamo pubblicare su Instagram?

Spesso su Instagram gli utenti postano foto a caso, scattate senza nemmeno perderci troppo tempo. Alcune escono belle, altre lo diventano grazie ai filtri. Ecco cosa troviamo maggiormente nella community:

Piedi

Di piedi se ne trovano a bizzeffe, anche di quelli maschili. Quelli femminili, però, abbondano. Chi vi mette “mi piace” alla foto del piede forse è un po’ feticista…

Gatti

 I gatti sono onnipresenti nei social network: io che possiedo un angora turco, spesso posto foto del mio amichetto a quattro zampe su Instagram o Facebook, anche se, però, alcuni utenti esagerano postando le foto degli animali che possiedono.

Unghie


Le fashion addicted postano foto delle loro mani e, in particolare, delle unghie sfoggiando nail art complessi e smalti dai colori alla moda. Questa foto è un’esempio di integrazione tra il social network e i disegni che comunicano le finalità della community.

Tette

 Come potrete immaginare, i seni scoperti o mostrati in maniera velata fanno sempre successo. Se postate una foto simile, registrerete sicuramente tanti mi piace.

Come far rintracciare i nostri contenuti su Instragram?

L’hashtag su Instagram è fondamentale, affinché i nostri contenuti vengano reperiti dagli altri utenti. Cos’è l’hashtag? Semplicemente il simboletto del cancelletto “#” che va messo prima della parola che descrive ciò che proponiamo in foto. Ad esempio, se fotografate un fiocco, allora è bene che scriviate #fiocco nella descrizione. Non abusate dei tag, mettete solo quelli che servono.

Menzionare gli altri utenti

Basta mettere il simbolo della chiocciola “@” davanti al nome dell’utente del quale vogliamo richiamare l’attenzione. Ad esempio, @pincopallino. Questa procedura vale sia per la messaggistica privata che per i post pubblici.

Commenti