Dipendenza da pornografia online, ecco i sintomi

La dipendenza da materiale per adulti può portare il soggetto ad apatia verso il mondo esterno e, in alcuni casi, anche a soffrire di disfunzione erettile.

di Daniela Caruso 25 luglio 2012 11:07

Sono tanti gli utenti che fruiscono della pornografia online, che per molti diventa una vera e propria ossessione, una costrizione che arriva a rovinare la vita sociale e lavorativa. La forte dipendenza dal porno è grave: essa rovina letteralmente la vita, causando disagi nelle relazioni, sul lavoro e così via. Altrettanto cruciale, però, è il fatto che i meccanismi che stanno dietro la dipendenza alla pornografia sono completamente naturali. Vi è una crescente rete di sostegno al Fapstronauts, i membri del canale Reddit NoFap (“FAP” è uno slang per Internet slang che descrive un “solista”). Vari siti web offrono aiuto, suggerimenti e incoraggiamenti mentre gli esperti veri del fenomeno, come Gary Wilson forniscono assistenza con la ricerca e lo studio della dipendenza da porno sul suo sito web Your brain on Porn.

Qual è la dipendenza da pornografia?

Guardare i film per adulti e godersi immagini salaci spesso può essere un passatempo adottato dalle coppie, ma con la proliferazione del porno sulla dipendenza da Internet ha alimentato la spirale semplicemente perché l’accesso è estremamente facile. Si stima addirittura che il porno triplicherà grazie ai tablet entro il 2015

Una serie di sintomi

Al fine di capire il problema nel dettaglio, bisogna capire quali sono le abitudini masturbatorie dei sessodipendenti. Il porno diventa parte della loro vita. Perdono la voglia di socializzare e anche di avere rapporti sessuali reali, al di là del sesso fruito in maniera virtuale.

Oltre ai problemi sociali, vi è in realtà una gamma di sintomi tipici di quelle che utilizzano il porno in maniera  eccessiva:

  • Stanchezza;
  • Ansia sociale;
  • Depressione;
  • Isolamento;
  • Insicurezza;
  • Disfunzione erettile;
  • Mancanza di interesse per il sesso reale;
  • Mancanza di interesse in qualcosa di diverso da porno;
  • Scarso rendimento scolastico;
  • Rapporti coniugali problematici;
  • Problemi in campo occupazionale e la perdita del posto di lavoro;

Chiaramente, la pornografia è la dipendenza vera e propria. I soggetti porno-dipendenti iniziano anche a rubare per finanziare l’abitudine del porno, ma proprio come i tossicodipendenti hanno bisogno di dosi sempre più grandi.

Una nota sulla disfunzione erettile

Probabilmente avete notato il termine “disfunzione erettile” nella lista di cui sopra. Potrà sembrare abbastanza strano come una dipendenza che richiede l’uso di una particolare parte del corpo comporta il malfunzionamento della stessa.

I pericoli della dipendenza da porno e diagnosi errata

Le persone, anche se si rendono conto della propria smisurata dipendenza dal porno, non ne parlano con gli altri, per paura di essere mal giudicati e perché si sentono orribili, consapevoli di essere intrappolati in un ciclo auto-gratificante legato al porno, alla masturbazione e all’orgasmo. Una generale mancanza di consapevolezza del problema, invece, ha induce i ragazzi a continuare sulla propria strada di piacere, ignari delle conseguenze. Come qualsiasi dipendenza, la entrano in gioco in particolare il cervello.

Diventare dipedente dal porno

Con un mondo pieno di pubblicità sessualmente suggestive e personaggi nei giochi di fiction e video, non c’è da meravigliarsi che la pornografia è diventata sempre più socialmente accettabile, certamente all’interno di una sottocultura di adolescenti e giovani. L’avvento di Internet ha messo a disposizione materiale per adulti. Questa è una dura realtà che chiunque con le preoccupazioni sulla dipendenza pornografia deve semplicemente accettare. I ragazzi,  nella fase di esplorazione dei cambiamenti corporei della pubertà, i quali causano ogni sorta di caos emotivo e fisico, incrementato dal facile accesso al porno.

Desensibilizzazione e Dopamina

Sembra che la disassuefazione dal porno su Internet non è solo il tentativo di rompere l’abitudine. Piuttosto, vi è un processo chimico nel cervello che va a svilupparsi. Il cervello, dunque, andrebbe a fornire una risposta basata su un piacere intorpidito, classificabile come desensibilizzazione. Inizia tutto dalla dopamina: se la dopamina è troppo alta per un periodo di tempo abbastanza lungo, porta la perdita di sensibilità delle cellule nervose. In altre parole, ragazzi che si ritrovano abitualmente a masturbarsi scopriranno che ciò che prima li eccitava, ora diventa noioso.

Il recupero da dipendenza dalla pornografia online e le eventuali patologie correlate (come ad esempio la disfunzione erettile) possono essere portati avanti, ma richiedono grande forza di volontà, determinazione e comprensione di ciò che sta accadendo. Si può iniziare, formattando il PC, ripristinandolo ai valori di fabbrica e impostare dei filtri e-mail e sul browser che blocchino i risultati osé. SelfControl per Mac blocca l’accesso a Internet temporaneamente mentre www.getcoldturkey.com può anche controllare la vostra capacità di visualizzare materiale per adulti, per evirare ricadute. Anche utilizzare un adblocker può essere una buona idea per bloccare gli annunci che appaiono su Facebook o altri servizi web apparentemente innocenti.

22 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti