Cuffie Bluetooth: come funzionano e come si ricaricano

di Maria Barison 3 Aprile 2020 10:12

Nel corso degli ultimi anni, le cuffie bluetooth Apple e di tanti altri brand sono diventate uno dei device più amati dai giovani e, più in generale, da tutti gli appassionati di tecnologia.

Questo ha fatto sì che i  più famosi brand tech hanno proposto la loro versione sul mercato, talvolta a prezzi elevati. Scopriamo insieme quali sono le caratteristiche che rendono speciali questo tipo di cuffie e come si possono trovare offerte per risparmiare sul loro acquisto.

Come funzionano le cuffie bluetooth

Le cuffie auricolari bluetooth presentano un funzionamento particolarmente semplice: esse infatti sfruttano la tecnologia Bluetooth, che va a impiegare a sua volta la banda radio a onde corte in grado di collegare qualsiasi dispositivo, come uno smartphone oppure un tablet, alle proprie cuffie. Nella maggior parte dei casi, è possibile collegare due device che si trovano entro i 10 metri di distanza,anche se inevitabilmente in questo caso i consumi crescono.

I vantaggi di avere delle cuffie bluetooth

Spesso e volentieri, alcuni tra i modelli più di tendenza di cuffie Bluetooth della Samsung, Apple, Huawei o di altri marchi si possono trovare sul volantino Trony, da tenere d’occhio ogni mese: in questo modo si possono scoprire tutte quelle promozioni e offerte da cogliere al volo, risparmiando qualche decina di euro rispetto al prezzo base.

I punti di forza delle cuffie bluetooth non sono limitati al semplice design: infatti, tra i vantaggi troviamo il fatto che occupano poco spazio e la custodia unica che gran parte dei modelli offrono e che consente di ricaricare le cuffie. La libertà di movimento che permettono è un notevole plus che queste cuffie hanno rispetto ai modelli con i fili. Un altro pro di possedere le cuffie bluetooth è legato al fatto che consentono il collegamento a smartphone, tablet e ogni altro tipo di device, tra cui la TV.

Come si ricaricano

Esattamente come tutti gli altri dispositivi che utilizziamo nella vita di tutti i giorni, anche le cuffie Bluetooth possono contare sulla presenza di una batteria interna. Naturalmente la capacità di tale batteria varia in base al modello acquistato, ma, in generale, non si tratta di batterie potenti come quelle di tablet e smartphone. Nonostante ciò, sono in grado di garantire l’ascolto della musica per oltre 10 ore prima di scaricarsi del tutto. L’autonomia delle migliori cuffie Bluetooth è strettamente legata anche alla frequenza con cui si utilizzano e ai contenuti: giusto per fare un esempio, una sessione d’ascolto su Spotify consumerà molta più batteria rispetto ad una chiamata verso un cellulare.

Gran parte delle cuffie Bluetooth che si possono trovare in commercio si ricaricano molto semplicemente usando un cavo micro-USB. All’interno della confezione in cui vengono vendute, infatti, c’è sempre l’apposito cavo e sarà sufficiente collegare l’estremità con l’ingresso micro-USB ad un caricatore da parete o ad una delle porte USB presenti sul proprio pc.

Commenti