Come sapere a chi appartiene un numero di cellulare

Per scoprire a chi appartiene un numero di cellulare è possibile effettuare alcune semplici operazioni online e non.

di Martina 18 febbraio 2014 12:09
Come sapere a chi appartiene un numero di cellulare

A tutti è capitato almeno una volta di trovarsi sul display del proprio smartphone una o più chiamate perse effettuate da numeri di cellulare non presenti in rubrica.

Per sapere a chi appartiene un numero di cellulare non è però necessario mettere a soqquadro casa o ufficio alla ricerca di un qualche eventuale post-it con su scritto quel dato contatto. A patto che non si tratti di un numero privato effettuando tutta una serie di apposite e semplici operazioni online e non e potendo contare su una buona dose di fortuna è infatti possibile sapere a chi appartiene un numero di cellulare.

La prima cosa che è possibile fare per tentare di sapere a chi appartiene un numero di cellulare consiste nell’aprire il proprio browser web preferito e nel cercare con Google il misterioso contatto. Se si tratta di un numero telefonico di una società o di un’attività pubblica è probabile che questo venga visualizzato online mentre se si tratta di un numero di un privato l’ipotesi è da scartare, almeno nella maggior parte dei casi.

Una seconda soluzione per sapere a chi appartiene un numero di cellulare consiste invece nell’attingere al database del sito web Drive300. Registrandosi a questo servizio è possibile consultare un elenco di numeri di cellulare appartenenti a tutti gli utenti che a loro volta sino registrati al sito web.

È anche possibile provare a dare uno sguardo al sito web Chi-Chiama, una sorta di elenco telefonico alterativo in cui gli utenti mettono insieme le proprie conoscenze per rivelare alle altre persone gli intestatari di specifici numeri di telefono.

Una terza soluzione per sapere a chi appartiene un numero di cellulare è invece quella di attivare il servizio Override sulla propria SIM. Questo servizio consente di visualizzare tutti i numeri di chiama sul proprio cellulare per un massimo i 15 giorni (per maggiori dettagli è consigliabile consultare l’apposita sezione presente sul sito web del proprio gestore telefonico).

56 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti