Chrome 23, il browser di Google supporterà le videochiamate

La release beta numero 23 del popolare browser di Google contiene modifiche molto importanti, tra le quali ci sono Pepper Flash e le videochiamate.

di Daniela Caruso 10 ottobre 2012 11:12

Solo una settimana fa Google ha rilasciato la versione 22 del suo browser Chrome, ma proprio martedì la versione beta di Chrome, numero 23 ha fatto il suo debutto, introducendo il supporto alle videochiamate. “Negli ultimi anni, il video ha assunto un ruolo centrale sul web“, ha scritto il l’ingegnere del software di Google, Justin Uberti, in un post sul blog. “Gli sviluppatori stanno utilizzando le più recenti tecnologie web per permettere agli utenti di accedere, vedere e creare contenuti video. L’aggiornamento di Chrome Beta include più strumenti per gli sviluppatori per migliorare ulteriormente la funzione video”. Come possono essere migliorati i video? Come spiega l’ingegnere, “I video possono ora essere migliorati con i metadati, come una mappa di Google che mostra il percorso di un motociclista e come Google Street View che mostra la posizione del motociclista:

Diverse nuove funzionalità sono state incluse in questa ultima versione del popolare browser. Ecco le principali:

1.  Audio e video chiamate in tempo reale 

In cima alla lista delle nuove funzionalità della versione beta Chrome 23 è l’API PeerConnection, che consente agli sviluppatori di creare applicazioni Web con audio in tempo reale e videochiamate senza la necessità di utilizzare un plug-in.

2. Video valorizzazione

Incluso in questa nuova versione Chrome beta il supporto per i video HTML5, per avere un modo semplice e standard per aggiungere sottotitoli, didascalie, descrizioni, capitoli e metadati ai video. Può anche essere usato per fare video video accessibili e suddiviso in sezioni, per esempio.

3. Riproduzione video adattiva

C’è l’API MediaSource, che offre una soluzione di riproduzione video che si adatta la qualità video del computerIl risultato è che si può impedire un buffering eccessivo e ritardi di avvio per i video, permettendo all’utente di riprodurli senza visualizzare scatti.  

4. Pepper Flash

Ultimo ma non meno importante, anche se non è ufficiale in Chrome 23 beta, c’è Pepper Flash: questo nuovo Adobe Flash Player alternativo, che apporta diversi vantaggi, tra cui un miglioramento della sicurezza sandbox per Flash, meno crash, un rendering più veloce e uno scorrimento agevole.

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti