Apple disturba gli utenti a capodanno

La funzione Non disturbare, presente sui dispositivi iOS 6 ha creato qualche disagio ad alcuni utenti Apple.

di Daniele Perotti 2 gennaio 2013 12:52

Come ogni anno anche l’inizio del 2013 è stato segnato da un bug nei nuovi dispositivi Apple e nello specifico l’inconveniente questa volta si è presentato in tutti quei device dotati della nuova versione del sistema operativo sviluppato da Apple, sembra infatti che il nuovo iOS 6, e successive versioni, abbia “rovinato” la sera di capodanno a parecchi utenti. Il bug sembra essere essenzialmente circoscritto alla funzione “Non disturbare“, anche nota con il nome “Do Not Disturb“, questa funzione come molti di voi sapranno consente di poter eliminare le notifiche degli iDevice in una determinata fascia oraria pre-impostata dall’utente, spesso si utilizza nelle ore notturne per limitare il rischio di essere svegliati dalle notifiche ricevute da SMS e applicazioni di ogni genere.

Il problema, lamentato da molti utenti sul noto forum Whirpool, sembra non essere legato solamente alla presenza di iOS 6 sui dispositivi Apple, infatti non tutti gli utenti in possesso di iDevice dotati della nuova versione del sistema operativo di Apple iOS6 hanno subito il “Non disturbare” inaspettatamente e senza volerlo.

In poche parole, sembra che la funzione “Do Not Disturb” si sia bloccata nella modalità On e questo ha comportato, per molti utenti, il fatto di non essere avvisati con un segnale acustico dell’arrivo di messaggi contenenti gli auguri per l’inizio del nuovo anno.

Spacesamurai, un utente del forum di Mac Rumors,  ha spiegato come la funzione di pianificazione abbia avuto un comportamento anomalo nella serata di Capodanno:

Io sono in Giappone, quindi è il 2013, e mi sto rendendo conto che i miei dispositivi iOS (iPhone 4 e iPad 2) sono entrati in funzione “Non disturbare”, anche se sono al di fuori dalla fascia oraria che ho impostato. Non sono sicuro se questo è legato al nuovo anno. Ricaricare i dispositivi non aiuta e il software è up-to-date.

Si tratta certamente di un bug che Apple provvederà ad analizzare e risolvere nelle prossime ore, certo è che molti utenti non l’anno proprio presa benissimo.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti