WhatsApp, tutte le novità riguardanti le note vocali

In questi ultimi anni sono state apportate molte novità riguardanti le note vocali di WhatsApp, ecco quali.

di Maria Barison 1 Aprile 2022 9:32

WhatsApp è l’app di messaggistica più utilizzata al mondo, un servizio probabilmente nemmeno così completo come la concorrenza, ma che negli ultimi anni sta cercando di migliorare con l’integrazione di novità che possono far comodo ai vari utenti.

Effettivamente gli sviluppatori di WhatsApp stanno lavorando giorno e notte per poter garantire nuove funzionalità utili da sfruttare per la comunicazione con i propri contatti. Ritroviamo praticamente aggiornamenti beta quasi ogni giorno, ma si può notare come negli ultimi tempi ci sia stata un’attenzione maggiore verso le note vocali.

Sempre più utenti utilizzano le note vocali

I classici messaggi audio da inviare tramite WhatsApp stanno sempre più spopolando, è un modo rapido e semplice per poter comunicare con il proprio interlocutore, soprattutto quando bisogna dire qualcosa di interessante, ma non si ha tempo di scriverlo. Le note vocali permettono di risparmiare tempo e possono essere inviate anche se ad esempio se si sta guidando o si hanno le mani impegnate in altre faccende.

C’è chi ne fa praticamente un abuso ed a volte per il destinatario può essere pesante ascoltare tutti questi messaggi vocali, bisogna quindi sempre trovare una sorta di via di mezzo nel loro utilizzo. Assodato tutto ciò, WhatsApp ha deciso di fare un po’ il punto della situazione su tutti i miglioramenti che sono avvenuti in questi mesi proprio per quanto riguarda le note vocali. Considerando anche i vari aggiornamenti beta, si può notare come siano stati fatti passi da gigante dagli sviluppatori per migliorare sempre più tale funzione.

Tutte le novità delle note vocali di WhatsApp

All’interno di un post ufficiale, ecco che WhatsApp ha elencato tutte le nuove funzionalità che appartengono alle note vocali, anche quelle che si ritrovano ancora in beta. Una delle più gradite è senza dubbio la riproduzione a 1,5x e 2x, per velocizzare i vari audio, quando non si ha molto tempo per ascoltarli e risultano piuttosto lunghi. Spazio poi alla riproduzione in background, la possibilità di ascoltare il messaggio anche uscendo dall’app e consultando altre pagine, per ora è presente nella versione stabile di iOS, ma sta arrivando anche su Android.

Altra funzione è la visualizzazione della forma d’onda, una novità prettamente estetica. Ritroviamo invece solo in beta la funzione continua riproduzione, ossia la possibilità di stoppare l’audio e di riprenderlo dal punto in cui lo si è fermato. Molto interessante è anche l’anteprima delle note vocali su WhatsApp che permette di ascoltarle prima di inviarle, con la possibilità di mettere in pausa e riprendere anche la stessa registrazione. Non ci resta che attendere un rilascio stabile di tutte queste funzioni relative alle note vocali su WhatsApp.

Commenti