WhatsApp, sbarcata in Italia la truffa del codice a sei cifre

La truffa del codice a sei cifre ritorna su WhatsApp e sta mietendo diverse vittime in Italia.

di Maria Barison 11 Febbraio 2021 11:11

WhatsApp ritorna ad essere il veicolo di molti hacker per diffondere virus e riuscire a rubare dati dei vari utenti, non è un caso che in queste ultime ore in Italia stiano aumentando a dismisura le truffe su quest’app di messaggistica.

Si parla nel dettaglio della truffa del codice a sei cifre, di cui sicuramente qualcuno ha già sentito parlare in passato e che può essere altamente rischiosa per chi casca in questo tranello. Sono diversi gli utenti che, in questi ultimi giorni, hanno evidenziato questo problema che mette davvero a rischio la propria situazione economica.

La truffa del codice a sei cifre su WhatsApp arrivata in Italia

Il campanello d’allarme è stato lanciato da Consumerismo No Profit, si tratta di un’associazione dei consumatori specializzata proprio in tecnologia ed in queste ore ha evidenziato questa problematica della truffa del codice a sei cifre su WhatsApp. Parliamo di una vera e propria Catena di Sant’Antonio che sta aumentando giorno dopo giorno, per questo è opportuno parlarne ed evitare che ci siano altre vittime di questa cyber-truffa.

Come si arriva ad essere truffati su WhatsApp? Il tutto parte da questo codice univoco, per l’appunto a sei cifre, che solitamente WhatsApp invia all’utente quando si cambia smartphone oppure il proprio numero di telefono. Gli hacker di questa truffa riescono ad inviare questo messaggio ai vari utenti con il nome di un amico presente all’interno della loro rubrica, chiedendo il favore di rinviare questo codice.

Cosa accade a chi casca in questa truffa?

Chi casca in questo tranello si ritroverà ad aprire il link inviato tramite sms ed inevitabilmente lascerà la porta dei propri dati personali spalancata agli hacker. Saranno in questo modo in grado di arrivare anche ai codici di accesso delle proprie carte di credito, rischiando insomma di svuotare il conto in banca. Non solo però, perché avranno modo di entrare all’interno della rubrica telefonica personale del malcapitato e adocchiare nuove vittime con lo stesso stratagemma.

E’ un circolo vizioso dal quale risulta essere complicato uscire una volta entrato, per questo è assolutamente necessario non cliccare alcun tipo di link che provenga via WhatsApp o sms. Purtroppo il numero di queste vittime della truffa del codice a sei cifre tramite WhatsApp sta aumentando a dismisura, ma con le giuste precauzioni sarà possibile evitarla. Non lasciatevi quindi abbindolare dal nome di chi invia questo messaggio con un codice a sei cifre, può essere anche la persona più fidata al mondo, ma in quel momento dovrete capire che non si tratta di lei, quanto piuttosto di un hacker in azione. Non cliccate mai su nessun tipo di link che può essere più che sospetto, nemmeno tramite mail.

Commenti