Twitter può far perdere peso

Postare messaggi sulla popolare piattaforma di microblogging farebbe dimagrire. Ecco quanto emerso da un recente studio.

di Daniela Caruso 16 gennaio 2013 19:12

Se perdere qualche chilo è l’obiettivo che avete aggiunto sulla lista delle cose da fare nel 2013, allora dovreste sapere che Twitter può darvi una mano. I ricercatori della University of South Carolina’s Arnold School of Public Health hanno rivelato in un ricerca che la popolare piattaforma di microblogging può essere utilizzata come supporto per coloro che cercano di perdere peso. Infatti, gli utenti che hanno partecipato a un programma di perdita di peso pare abbiano avuto maggior successo, quando hanno iniziato ad usare il sito per ricevere e condividere le informazioni. Ogni 10 messaggi di Twitter, dunque, sui membri del gruppo di prova sarebbe stato riscontrato una diminuzione di pesa pari al 0,5% di perdita di peso, secondo quanto riferito dallo studio.

Abbiamo voluto trovare un modo per fornire un tipo di supporto al gruppo che normalmente viene dato nel corso di un incontro faccia a faccia con lo scopo di perdere peso, ma all’interno della comunità on-line“, come sostiene Gabrielle Turner-McGrievy, autore principale dello studio, in un’intervista a Mashable. Nello studio – che è stato condotto su 96 ​​uomini in sovrappeso e obesi che vivono in un’area metropolitana su un periodo di sei mesi – i partecipanti sono stati suddivisi in due gruppi: uno che ascoltava podcast solo per aiutarsi nella perdita di peso e un altro gruppo che faceva uso dei podcast accoppiati all’uso del telefono cellulare. Quest’ultimo gruppo era su Twitter e forniva assistenza sociale ad un’altro gruppo, tramite gli aggiornamenti di stato sulle attività fisiche svolte in palestra.

Gli utenti del gruppo mobile connesso a Twitter ogni giorno leggevano e inviare i messaggi. I personal trainer, invece, partecipavano due volte al giorno su Twitter dando informazioni e parole di incoraggiamento. In generale, coloro che erano attivamente su Twitter durante lo studio hanno perso più peso. “Ma Twitter non ha funzionato per tutti nello studioalcune persone non si sono impegnate molto e/o hanno postato poche volte,” come ha detto Turner-McGrievy.

Il team sta anche cercando di capire se Facebook possa fornire lo stesso supporto per coloro che cercano di perdere peso. “Speriamo di esplorare negli studi futuri, come si possa perdere peso anche su altri social netwokr, ha ribadito l’autore della ricerca.

10 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti