TrenDevice, il brand dei ricondizionati hi-tech cresce a dismisura con un occhio all’ambiente

di Maria Barison 12 Febbraio 2020 11:49

TrenDevice è un’azienda affidabile e sicura che ormai da qualche anno opera nel settore dei prodotti hi-tech ricondizionati con grande successo e nell’ultimo anno c’è stato un considerevole aumento di fatturato che testimonia questa crescita imponente a livello globale.

Il mondo dei ricondizionati sta sempre più attirando gli utenti che hanno intenzione di risparmiare sull’acquisto di prodotti tecnologici ed il compito di TrenDevice è di fornire loro tutta la trasparenza possibile, con risultati assolutamente impeccabili. Pochi giorni fa si è tenuto a Milano un evento dedicato ai soci della prima campagna crowdfunding, chiusa con successo nell’estate 2019 su CrowdFundMe. Un evento che ha visto la partecipazione di circa un centinaio di persone, tra soci, fornitori e partner dell’azienda italiana, una delle più interessanti nel campo dei prodotti hi-tech ricondizionati.

L’incredibile crescita del fatturato di TrenDevice

E’ stata l’occasione giusta per mostrare ai soci e a tutti coloro che sono alle prese con questa società di grande appeal, fondata da Alessandro Palmisano e Antonio Capaldo, la crescita esponenziale del fatturato avvenuta nel 2019. Ricavi stimati superiori alle attese (circa 7.200 migliaia di Euro rispetto a 7.040 migliaia previsti dal piano industriale) con un incremento del 41% rispetto all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2018. L’azienda TrenDevice ha fatto però ancora meglio in termini di redditività, infatti l’EBITDA stimato al 31 dicembre 2019 in crescita pari a Euro 503 migliaia (rispetto a 423 migliaia di Euro previsti dal piano industriale), con un incremento dell’83% se confrontato con l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2018.

Il forte impegno per l’ambiente e la quotazione in borsa di TrenDevice

Ciò però che preme maggiormente i fondatori di TrenDevice è il grande impegno verso la salvaguardia dell’ambiente, scegliendo infatti prodotti tecnologici ricondizionati i clienti hanno complessivamente evitato emissioni ambientali per circa 1.000 tonnellate di CO2. Nel 2020 ci saranno tra l’altro numerose iniziative green con la collaborazione di Piantando, infatti verranno piantati numerosi alberi in Cile, nella zona devastata dagli incendi.

Non è un caso che durante l’evento TrenDevice siano state regalate ai soci delle piantine, proprio per simboleggiare questo forte interesse per la salvaguardia dell’ambiente. Infine, aspetto più che interessante dell’evento, è stato l’annuncio, da parte del management, di avere allo studio il progetto volto all’ammissione a quotazione di TrenDevice sul mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. Un passo importante per una società che sta diventando tra le migliori nel settore dei prodotti ricondizionati hi-tech.

Commenti