Samsung Galaxy S23, finalmente tutti i modelli con processore Snapdragon

C'è un'idea abbastanza chiara in casa Samsung, ossia non utilizzare più processori Exynos.

di Maria Barison 11 Luglio 2022 10:41

Samsung è una delle aziende produttrici di smartphone di maggior successo, con ogni anno pronta a mostrare prodotti di grande qualità e c’è grande attesa nello scoprire come sarà la nuova famiglia di Samsung Galaxy S23.

A tal proposito potrebbero esserci cambiamenti importanti per quanto riguarda il comparto hardware. Sappiamo infatti come l’azienda sudcoreana, per i suoi top di gamma, abbia sempre optato per una differenziazione sui mercati per quanto riguarda il processore da utilizzare.

Con il Samsung Galaxy S23 si dirà addio ad Exynos?

In genere per i modelli relegati al mercato europeo, Samsung si è sempre affidata al chipset di casa, ossia Exynos, mentre il processore Qualcomm Snapdragon è sempre stata prerogativa esclusiva dei top di gamma diretti negli Stati Uniti ed in Sud Corea. Le cose però potrebbero cambiare finalmente, visto come l’analista Ming-Chi Kuo abbia evidenziato un cambio di rotta per tale situazione, lasciando da parte definitivamente i chipset Exynos. L’idea di Samsung, a partire dal Samsung Galaxy S23, sembra essere quella di adottare processori Snapdragon per i modelli rilasciati anche in altri mercati, quindi incluso quello italiano.

C’è sempre stata effettivamente una polemica legata a questa differenziazione dei chipset, perché in molti hanno fatto notare come i top di gamma di Samsung aventi processore Snapdragon, siano stati più performanti. Da qui si è cercato di far cambiare rotta all’azienda sudcoreana e dopo anni finalmente questo cambiamento potrà avvenire, lasciando tutti i dispositivi con processore di casa Qualcomm.

Samsung pronta a puntare tutto sullo Snapdragon 8 Gen 2

Già a partire da questo 2022 si è notata la propensione a non realizzare più troppi dispositivi con Exynos, dando insomma priorità a Snapdragon, infatti il 70% di Samsung Galaxy S22 presenti sul mercato si ritrovano proprio con il chipset di stampo Qualcomm. Con l’arrivo del Samsung Galaxy S23 questo cambiamento dovrà avvenire in maniera definitiva. Non avremo quindi tale top di gamma con processore Exynos, anzi a quanto pare l’azienda sudcoreana punterà tutto sullo Snapdragon 8 Gen 2 a livello globale, includendo ovviamente anche l’Italia.

Una scelta che sarebbe stata adottata anche dalle performance piuttosto modeste dell’Exynos 2300 che non avrebbe assolutamente soddisfatto gli addetti ai lavori di casa Samsung. Approfondendo la questione relativa al nuovo processore di Qualcomm, sembra che si adotterà un design realizzato da TSMC con processo a 4nm. Senza dubbio la fonte che ha evidenziato tale notizia è alquanto affidabile, ma non si ha modo di poter ancora dire con certezza che sarà così. Sta di fatto che le intenzioni di Samsung risultano essere piuttosto chiare, con il Samsung Galaxy S23 si vorrà puntare tutto sul processore Snapdragon 8 Gen 2.

Commenti