Samsung Galaxy S10, il lettore per le impronte funziona meglio senza pellicola protettiva

Il Samsung Galaxy S10 si ritrova con il sensore per le impronte all'interno del display e può funzionare al meglio senza la pellicola protettiva.

di Daniele Pace 14 Marzo 2019 12:07

Il Samsung Galaxy S10 già sta riscuotendo un enorme successo sul mercato, grazie sicuramente alle novità adottate dall’azienda sudcoreana che sono state ben apprezzate dagli appassionati di tecnologia e di smartphone. Tra queste ritroviamo anche il lettore per le impronte digitali inserito all’interno del display, infatti con un semplice tocco sarà possibile sbloccare lo smartphone.

Ovviamente tale funzionalità andrà a buon fine solo con l’impronta registrata dall’utente, se ad esempio un altro utente proverà a toccare il display, il Samsung Galaxy S10 non si sbloccherà. C’è però un aspetto che alcuni possessori di tale smartphone hanno notato sulla tecnologia ad ultrasuoni realizzata da Samsung per lo sblocco del display attraverso l’impronta digitale. Si tratta proprio del funzionamento di tale tecnologia, se infatti si toglierà la pellicola protettiva, che la stessa Samsung ha deciso di applicare di fabbrica, lo sblocco del display avverrà in maniera più rapida e solo con un leggerissimo tocco.

Invece con tale pellicola protettiva bisogna effettuare una pressione un po’ più forte per far sì che il display del Samsung Galaxy S10 possa sbloccarsi. E’ evidente come il non utilizzo della pellicola protettiva possa mettere a rischio il vetro del dispositivo, con la facilità di ritrovarlo pieno di graffi. Vale a questo punto la pena mantenere la pellicola ed effettuare una pressione maggiore sul display per sbloccarlo. Che ne pensate?

Commenti