Megaupload.net ha un nuovo proprietario

Megaupload.net finisce all'asta. ma ad aggiudicarselo non è Dotcom ed il suo team.

di Daniele Perotti 17 Aprile 2012 9:18

La notizia è di poche ore fa, ma sta già facendo il giro del mondo. Sembra infatti confermata la vendita del dominio megaupload.net, uno dei pochi domini mega non registrati a Kim Dotcom e i suoi soci.

L’acquisto è avvenuto qualche giorno fa attraverso un’asta organizzata sul sito SEDO e ad aggiudicarsi il dominio è stata la società Webnic. L’azienda è specializzata nella rivendita domini ma presto potrebbe trovare un nuovo sbocco di business nel mondo dell’hosting e dello share di documenti online. Non è da escludere, infatti, che Webnic voglia sfruttare la notorietà acquisita in questi anni dal famoso portale Megaupload, per cui è stato incriminato Kim Schmitz, per poter creare ed attivare un nuovo servizio di file hosting. In alternativa non è da sottovalutare la possibilità dell’acquisizione al solo fine di poter rivendere il dominio in un secondo momento al fine di poter guadagnare solamente da una compravendita.

Tuttavia si continua a parlare di indiscrezioni e rumors riguardo il futuro del dominio megaupload.net, infatti ad oggi Webnic non ha ancora rilasciato alcuna informazione riguardo il futuro di questo dominio ne tantomento le sue intenzioni e i suoi progetti su come sfruttare la popolarità di megaupload. Il dominio Megaupload.net è stato acquistato per la modica cifra di 11 mila dollari (per l’esattezza 11.099 dollari), circa 8.500 euro all’attuale cambio.

Sembra confermato, invece, il fatto che dietro l’acquisizione non ci sia la minima complicità di Kim Dotcom e dei suoi soci che continuano ad essere agli arresti domiciliari e con le massime restrizioni per quanto riguarda la possibilità di avvicinarsi ad un computer con accesso ad internet.

Ad oggi il sito è solamente un contenitore di link pubblicitari ma è molto probabile che si tratti solo di una cosa temporanea, visto anche il costo all’asta del dominio. Non rimane quindiche attendere per scoprire i veri piani di Webnic.

Commenti