Il nuovo iPad resiste al congelamento

Home > Apple > Il nuovo iPad resiste al congelamento

Negli ultimi mesi abbiamo assistito alle peggiori prove di resistenza il cui soggetto era il nuovo tablet di terza generazione di Apple, prima una prova di lancio in cui veniva paragonata la resistenza dell’iPad 2 con il nuovo, successivamente un “pazzo” si è divertito a sparare una serie di colpi con il potente fucile d’assalto HK53 mirando proprio allo schermo del dispositivo, oggi vi mostriamo un video davvero scioccante che dimostra come il nuovo tablet di terza generazione non tema il congelamento.
A realizzarlo sono stati i ragazzi di ZooGue, la nota società produttrice di custodie protettive per iPhone e iPad, che ha deciso di rischiare di buttare un iPad per effettuare una prova di congelamento. Per prima cosa hanno inserito il nuovo iPad all’interno di un sacchetto per proteggerlo dall’acqua e dall’umidità, collegandolo ovviamente ad una fonte di alimentazione per non rischiare che il dispositivo si spegnesse e si fermasse la presentazione delle foto che venivano visualizzate sullo schermo durante tutto l’esperimento. Dopo aver versato dell’acqua nel recipiente che conteneva il sacchetto al cui interno era custodito l’iPad, e completato il processo di congelamento, i ragazzi guidati da Tim Angel hanno estratto il tablet, coperto da uno spesso strato di ghiaccio, dal congelatore.

La parte interessante è stata ovviamente il risultato, il tablet di Apple è uscito in condizioni assolutamente perfette dalla prova di congelamento dimostrando così che il nuovo iPad può essere congelato senza nessun problema. Per completare il tutto e liberare il tablet dalla morsa del freddo, il team di ZooGue ha pensato bene di concludere con una caduta da un’altezza di ben 2 metri e mezzo così da rompere il ghiaccio, la scelta della caduta è probabilmente derivata dalla volontà di effettuare un crash test del dispositivo a 0 gradi o più semplicemente perchè non avevano voglia di attendere lo scongelamento.

Il nuovo iPad resiste al congelamento

Lascia un commento