Huawei P40, presentazione fissata per fine marzo a Parigi

di Roberto S. 17 Dicembre 2019 11:37

Nonostante il ban USA, Huawei è riuscita ad ottenere ottime vendite in questo 2019, ma c’è grandissima attesa nello scoprire il nuovo Huawei P40, prossimo top di gamma che arriverà nel 2020.
Arriva a tal proposito una notizia importante sulla presentazione della nuova serie legata al marchio Huawei P40, infatti Richard Yu, CEO di Huawei, ha rilasciato un’intervista ai giornalisti francesi annunciando la presentazione dei nuovi device per fine marzo. Ciò significa che Huawei non sarà presente al Mobile World Congress di Barcellona per mostrare al mondo intero il nuovo lavoro tecnologico dal punto di vista smartphone, ma bisognerà attendere praticamente un mese per assistere alla consueta presentazione a Parigi.

Presentazione a Parigi per il Huawei P40

La capitale francese continuerà infatti ad essere lo scenario della presentazione dei nuovi top di gamma targati Huawei e come sempre avremo modo di assistere alla versione base del Huawei P40, accompagnata dalla più performante variante Pro. Per il Huawei P40 Lite invece bisognerà attendere un po’ di più, ormai la linea guida dell’azienda cinese sulla diffusione dei nuovi smartphone è alquanto chiara, si darà sempre la precedenza ai dispositivi di livello top e poi si potrà puntare sulla categoria Lite che risulta essere sempre tra le più apprezzate dagli utenti di tutto il mondo.

Miglioramenti mai visti sul mercato smartphone per questo Huawei P40

Richard Yu non ha voluto sbilanciarsi sulle specifiche tecniche che animeranno questo Huawei P40, ma ha voluto evidenziare come si tratterà di smartphone con un design mai visto, quindi finalmente si punterà su qualcosa di diverso e soprattutto su una qualità fotografica senza precedenti. Huawei ha intenzione di proporre qualcosa di esclusivo che non sia già presente sul mercato smartphone, ormai piuttosto saturo di dispositivi troppo simili tra di loro. Sale a questo punto la curiosità nello scoprire tutte queste novità ed anche se sarà sempre animato sull’interfaccia EMUI di Android 10, qualcosa cambierà dal punto di vista dei servizi.

I nuovi Huawei P40 e Huawei P40 Pro potranno infatti utilizzare gli Huawei Mobile Services, invece dei classici Google Mobile Services. E’ un primo passo per distaccarsi dal mondo Google e provare ad essere più autonomi, ma per il sistema operativo Harmony OS non ci sarà ancora spazio. Huawei ha in mente qualcosa di estremamente grande e nel giro di pochi anni potrà diventare autonoma su tutti i fronti, senza dar conto più a nessuno.

Commenti