Gli 11 problemi tecnologici della gente nei primi anni 2000

Ecco una lista di "lacune" presenti nella tecnologia a cavallo tra la fine degli anni '90 e gli inizi degli anni 2000.

di Daniela Caruso 22 Febbraio 2013 12:41

1. Limiti mensili per l’invio di SMS

Ebbene sì: ora esiste la situazione inversa. Gli utenti, infatti, possono inviare illimitatamente brevi messaggi di testo ai propri contatti, senza preoccuparsi di nulla. Prima, però, non era affatto così.

2. Cercare indicazioni sul proprio computer e stamparle

Un tempo, infatti, i telefoni non si collegavano a internet e, pertanto, la ricerca di ristoranti, locali, mappe doveva svolgersi tutta su PC, dal quale poi potevano essere stampate. Brutti tempi!

3. Gli utenti dovevano guardare la televisione in diretta, senza poter saltare la pubblicità

Diversi anni fa non c’era la possibilità di guardare in streaming cartoni, film, serie TV e programmi televisivi come oggi: bisogna sorbirsi tutta la pubblicità che intercorreva tra un episodio e l’altro e durante un programma.

4. Gli utenti avevano telecamere sui propri telefoni cellulari, ma non potevano inviare messaggi contenenti immagini

 Sì, è accaduto anche questo.

5. Messaggi a distanza con AIM

Al tempo, mica esisteva Whatsapp…

6. Gli utenti dovevano decidere quali dei loro amici sarebbe stato nella “top 8” su MySpace

Oggi il principale social network è Facebook, ma un tempo MySpace aveva la stessa importanza dell’attuale gigante del social networking.

7. Le persone dovevano trovare una canzone che rifletteva perfettamente i propri sentimenti in modo da impostarla in autoplay quando gli utenti visualizzavano il proprio profilo

 

8. Preoccuparsi ogni volta che si scaricava una canzone su Limewire

La dura legge del copyright…

9. Gli utenti dovevano masterizzare la musica su un disco se volevano ascoltarla in macchina

Oggi, invece, si inserisce la SD o la penna USB nello stereo dell’auto per ascoltare musica.

10. Andare da BlockBuster per poter noleggiare un film e riconsegnarlo dopo averlo visto

Oggi, invece, basta collegarsi a un sito di streaming online per poter guardare un film o scaricarlo sul PC, attraverso un programma torrent.

11. La cosa peggiore era che non avevano alcun filtro per le loro foto 

Commenti