Alternative ad eMule per Android

aDownloader e MuleDroid, due client torrent per Android. Ecco come funzionano.

di Daniela Caruso 21 gennaio 2013 19:20

Scaricare contenuti come da PC ma da mobile? Si può, con alcune valide app per Android. Una tra queste è sicuramente MuleDroid, che potete scaricare semplicemente dal Google Play. L’interfaccia dell’applicazione si presenta molto semplice ma anche limitata a causa anche delle poche funzionalità che la stessa applicazione mette a disposizione. Per chi si accontenta delle funzioni di base, MuleDroid può essere un programma interessante da utilizzare sul proprio smartphone.

muledroid--1muledroid-2

Questa non è l’unica app che potete utilizzare, nel caso in cui vogliate scaricare file. Infatti, su Android è disponibile un’applicazione che si chiama aDownloader, che rappresenta un client torrent dotato di molte caratteristiche interessanti. Questo client, come tutte le app del genere, è facile da installare e usare. Di solito, i client torrent sono utilizzati per scaricare musica, foto, video e film direttamente da una piattaforma desktop, ora sono diventati un programma anche mobile, a seguito della massiccia diffusione di dispositivi mobili.

aDownloader è un’app disponibile per smartphone e tablet Android che potete scaricare direttamente dal Google Play. L’interfaccia di questo programma pare decisamente poco curata, a primo acchito, ma ciononostante si rivela subito essere un’app estremamente funzionale. Avrete tutto ciò che vi serve, in mobilità, per iniziare a scaricare via torrent.

adownloader-1aDownloader-2

Le impostazioni da inserire all’interno dell’app sono simili a quelle che potete settare all’interno di un client torrent per desktop. I torrent si possono scaricare sia in modalità diretta che in modalità magnet link. Tra le diverse impostazioni alle quali potete accedere è la selezione della porta da aprire e rendere disponibile al clienti sul nostro router, per stabilire il numero massimo di download e di upload simultanei. Per non consumare troppa banda, potete anche limitare le connessioni, sia in entrata che in uscita. In questo modo, potete navigare su internet, senza rallentamenti.

Da tenere in conto, sicuramente, è lo spazio di memorizzazione libero nell’archiviazione nel selezionare i download che volete effettuare. Se avete una connessione lenta, è bene scaricare un file alla volta, per evitare sovraccarichi sulla connessione.

10 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti