Che cos’è un software open source?

Cosa offre il software libero e perché riveste molta importanza a livello mondiale.

di Daniela Caruso 2 Febbraio 2013 15:03

“Open source” è un termine molto diffuso oggigiorno. Alcuni software sono open source, come Linux e Android, ma sapete in cosa consistono? Che cosa è un software open source? Come si può sapere se un programma è open source?

Che cosa è il software open source

Quando l’utente scarica un programma (iTunes, per esempio) di solito scarica un file di installazione che scompatta il programma e lo installa nel sistema dell’utente. Da lì, l’utente accede al programma utilizzando il file eseguibile (.exe) o un collegamento a tale file eseguibile. Questi eseguibili vengono creati da migliaia di righe di codice sorgente.

open-source-software-4

Nell’esempio precedente, vedrete del codice sorgente di base per un programma scritto nel linguaggio di programmazione Python. Ad occhio inesperto, quanto sopra può sembrare complesso, confuso, forse anche addirittura incomprensibile. Questo codice sorgente, tuttavia, contiene una serie di comandi e le istruzioni che vengono poi compilati in un programma eseguibile. Una volta che il file eseguibile è stato creato, non è più necessario il codice sorgente.

Così, quando si esegue un programma come iTunes, non si vede il codice sorgente che è stato scritto per creare iTunes. Vedrete, semplicemente, il prodotto finale. E per la maggior parte di voi, che sembra probabilmente d’accordo con te. Il software open source, invece, fa riferimento a quei programmi che vengono forniti con il loro codice sorgente. A volte lo sviluppatore compila un eseguibile dal codice sorgente e li rilascia insieme, altre volte lo sviluppatore rilascerà il codice sorgente e lascerà che sia l’utente a compilare il prodotto finale. Il software open source, dunque, è aperto, ossia pubblico.

I vantaggi del software open source

Anche se non siete sviluppatori e non sapete scrivere nemmeno una linea di codice, la questione del software libero vi riguarda da vicino. Ecco le ragioni.

Il software open source promuove la comunione delle conoscenze

Quando il codice sorgente è reso pubblico, i programmatori alle prime armi sono in grado di leggerlo e impararlo,   rafforzando la loro capacità di programmazione.

Il software open source promuove la velocità e la cooperazione

Se viene trovato un bug nel software proprietario, gli utenti devono attendere l’azienda per trovare e attuare una soluzione. Tale operazione di bug fixing, a volte, richiede molto tempo. Con il software open source, ci sono migliaia di occhi in più che possono dare uno sguardo al codice sorgente e sistemare velocemente il bug.

Il software open source promuove la concorrenza e la varietà

Quante versioni di Linux ci sono? Quanti browser sono gratuiti?Lo sapevate che Google Chrome è basato su un progetto open source denominato Chromium?

Il software open source promuove la responsabilità

Quando si può vedere il codice sorgente, si può essere certi che uno sviluppatore non sta facendo nulla di dannoso per il computer quando si utilizza il loro programma.

Commenti