Cos’è Ruzzle e come si gioca?

Un gioco scaricato da più di dieci milioni di giocatori che si vogliono mettere alla prova con le parole.

di Ilaria Fedele 10 gennaio 2013 16:10

Il gioco del momento si chiama Ruzzle ed è il frutto della mente di due sviluppatori svedesi che lo hanno progettato sia nella versione per iOS che in quella per Android. La versione standard del gioco è completamente gratuita, ma è anche possibile acquistare una versione Pro al prezzo di 2,69 euro, versione che elimina i banner pubblicitari dalla schermata di gioco.

Si tratta di un gioco che richiede solamente una registrazione prima di poter iniziare a cercare uno sfidante contro il quale giocare. La dinamica è basata sulle parole e sulla abilità che hanno i vari giocatori di formare il maggior numero di parole con delle lettere date, riuscendo a restare entro il limite di tempo di due minuti. la cosa comoda è che non è necessario che i due sfidanti giochino contemporaneamente dal momento che il sistema tiene conto dei punti fatti da ciascuno e li calcola poi in un secondo momento per stabilire il vincitore.

Inoltre il gioco ci permette non solo di sfidare dei giocatori casuali, ma anche di scegliere il nostro avversario direttamente tra i nostri amici, in modo da vedere chi è il più abile ad inventarsi il maggior numero di parole. La grafica del gioco consiste in una semplice lavagna sulla quale compaiono delle lettere diverse in ogni partita e i due giocatori devono trovare le parole che si possono formare con queste lettere a patto che le caselle non siano discontinue tra di loro. Una volta individuata la parola, basterà scorrere con il dito lungo lo schermo per andare a toccare tutte le lettere interessate e il gioco è fatto.

Ad ogni lettera che compare è associato un punteggio, con un numerino sulla casella in alto a destra, che serve per il conteggio finale dei punti e che andrà sommato ai bonus che si trovano nelle varie schermate dei tre livelli di ogni singola manche.

Ruzzle supporta varie lingue, tra cui l’Italiano, lo Spagnolo, l’Inglese, il Danese, il Norvegese, il Francese e il Tedesco.

6 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti