Come resettare smartphone Android

Per poter effettuare il reset di uno smartphone Android occorre mettere in atto una procedura ben precisa. Andiamo a scoprire quali passaggi effettuare.

di Martina 23 Dicembre 2015 13:14

Con il passare del tempo gli smartphone, un po’ come i computer, possono cominciare a dare qualche piccolo problema. In situazione di questo tipo fare un reset del terminale può essere sicuramente molto utile per provare a risolvere.

Chi utilizza uno smartphone basato su Android può effettuare la procedura di reset in maniera abbastanza semplice e indolore. Andiamo quindi a scoprire quali operazioni è necessario effettuare per poter resettare smartphone Android.

Per poter effettuare il reset di uno smartphone Android è innanzitutto necessario recarsi nel menu Impostazioni del dispositivo e selezionare la voce Backup e ripristino da quest’ultimo.

Successivamente si dovrà fare tap sull’opzione Ripristino dati di fabbrica e si dovrà poi pigiare sui pulsanti Ripristina telefono e Cancella tutto affinché il device venga riportato alle impostazioni di fabbrica. Se si utilizza un dispositivo dotato di memoria espandibile e si desidera cancellare i dati conservati sulla microSD (foto, video, applicazioni di terze parti ecc.) bisogna mettere il segno di spunta accanto all’apposita voce.

Dopo qualche secondo di attesa il telefono si riavvierà e partirà la procedura di configurazione iniziale di Android. Sarà dunque necessario impostare l’utilizzo della lingua italiana, ci si dovrà collegare a una rete wireless, si dovrà eseguire l’accesso con il proprio account Google e si dovrà poi sceglire se ripristinare il dispositivo usando un backup precedente o se configurarlo come un nuovo terminale. Nel primo caso bisogna scegliere il backup da ripristinare dal menu a tendina Ripristina da questo backup e le applicazioni da reinstallare dal menu a tendina Includi anche. Nel secondo caso sarà necessario espandere il menu Ripristina da questo backup e selezionare la voce Configura come nuovo dispositivo da quest’ultimo.

Per concludere si dovrà indicare se attivare il backup automatico di app, dati e impostazioni tramite Internet, se abilitare i servizi di localizzazione e se contribuire al miglioramento dei servizi Google inviando statistiche d’uso anonime.

Photo Credits | photomaker.kiev.ua / Shutterstock.com

Commenti