Come recuperare file cancellati dal cestino

Utilizzando il software Recuva è possibile recuperare facilmente i file che sono stati cancellati dal cestino. Scopriamo subito come fare.

di Martina 17 Novembre 2015 13:33

Quando un file viene cancellato dal computer quest’ultimo può essere recuperato in qualsivoglia momento a patto di non aver svuotato il cestino. Se invece il cestino del PC è stato svuotato il file risulta irrecuperabile e meno che non si ricorra all’impiego di appositi software.

Utilizzando infatti un programma come ad esempio l’ottimo Recuva è possibile recuperare file dal cestino in men che non si dica. Recuva è infatti un programma gratuito per sistemi operativi Windows che consente di ripristinare qualsiasi tipo di file da hard disk, chiavette USB ed altre unità di memorizzazione. Scopriamo quindi come fare per recuperare file dal cestino utilizzando Recuva.

La prima cosa da fare per poter recuperare file cancellati dal cestino consiste nel fare clic qui per collegarsi all pagina di download di Recuva e nello scaricare il programma sul computer in uso. Successivamente sarà necessario installare ed avviare Recuva su Windows seguendo l’apposita procedura guidata visualizzata a schermo.

Una volta completata l’installazine si dovrà avviare il programma, cliccare sul pulsante Avanti, selezionare la tipologia di file che si desidera recuperare scegliendo tra immagini, musica, documenti, video, compresso ed email oppure selezionare l’opzione Tutti i file per avviare una ricerca globale e infine fare clic su Avanti. A questo punto si dovrà apporre il segno di spunta accanto alla voce Non sono sicuro e cliccare su Avanti e poi su Avvia per avviare la ricerca dei file cancellati sul computer.

A procedura ultimata (potrebbero volerci diversi minuti) si dovrà mettere il segno di spunta accanto ai nomi del file che si desidera ripristinare e si dovrà fare clic su Recupera…per selezionare la cartella in cui esportarli.

I file che possono essere recuperati senza problemi sono quelli con il bollino verde accanto, quelli con il bollino giallo sono recuperabili ma quasi sicuramente danneggiati mentre quelli contraddistinti dal bollino rosso purtroppo sono corrotti e non possono essere ripristinati.

Da notare che operazioni analoghe di recupero file possono essere effettuate anche su Mac. Per scoprire come fare è sufficiente cliccare qui in modo tale da poter consultare l’apposito tutorial proposto qualche tempo fa.

Commenti