Bluetooth attivo pericoloso per alcuni device Huawei, Xiaomi e Samsung, ecco cosa c’è da sapere

di pask 17 Febbraio 2020 11:33

Il Bluetooth è senza dubbio una delle funzioni più utilizzate sugli smartphone, soprattutto per chi utilizza costantemente gli auricolari wireless, ma bisogna fare attenzione su alcuni dispositivi Android che si ritrovano con un bug che mette a rischio i propri dati personali e non solo.

La notizia, come evidenziata anche dal sito Bufale.net, è assolutamente vera e bisogna quindi fare attenzione se si dispone di smartphone Huawei, Xiaomi e Samsung perché sono quelli principalmente colpiti da questo tipo di vulnerabilità della funzione Bluetooth. Si parla di un bug che non colpisce i dispositivi aggiornati ad Android 10, ma vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta. Questa volta non è un’applicazione malware a creare problemi, ma si tratta di una funzione che generalmente utilizzano tutti gli utenti ed anche più volte al giorno, ecco perché bisogna fare attenzione e disattivare assolutamente il Bluetooth.

Come funziona la nuova vulnerabilità Bluetooth per dispositivi Android?

Questa particolare vulnerabilità che ha coinvolto alcuni dispositivi Android è stata chiamata BlueFrag (CVE-2020-0022). Il suo compito è quello di eseguire un codice sugli smartphone Huawei, Xiaomi e Samsung che provoca il furto di dati e chiaramente anche la diffusione di un malware. Come però accennato in precedenza, chi dispone di uno smartphone aggiornato ad Android 10 non è coinvolto in questo bug Bluetooth, ma bisogna invece fare molta attenzione se ci si ritrova ancora con il sistema operativo Android 8.0 ed Android 9.0. Più nel dettaglio, se la funzionalità Bluetooth è attiva, si rischia che un utente malintenzionato possa, da remoto e nelle vicinanze, eseguire un codice arbitrario. Basta infatti semplicemente conoscere l’indirizzo MAC Bluetooth del dispositivo di destinazione per avviare questo attacco malware.

Quali smartphone Huawei, Xiaomi e Samsung sono più vulnerabili?

Situazione quindi alquanto pericolosa che necessita di prendere le dovute precauzioni ed al momento l’unica più sicura è quella di disattivare completamente il Bluetooth dal proprio dispositivo. Ci sono degli smartphone che possono essere attaccati più facilmente rispetto agli altri e vediamo di quali si tratta. Abbiamo già detto come a rischio siano i dispositivi Huawei, Xiaomi e Samsung, ma solo quelli con Android 8.0 o Android 9.0. Spazio quindi al Huawei P9, P9 Plus, P9 Lite, P10 Plus, P10, P10 Lite, Mate 10 Lite, Mate 9 e P20 Lite. Per i modelli Samsung quelli a rischio sono il Samsung Galaxy S7, S8 e Note 8, infine con Xiaomi praticamente tutti quelli del 2019 perché non aggiornati ad Android 10.

Commenti