Ban Huawei, le aziende americane continueranno la collaborazione

Finalmente si sblocca la questione ban Huawei, Trump ha dichiarato che continueranno le collaborazioni tra le aziende americane e Huawei.

di Roberto S. 1 Luglio 2019 9:37

Qualcosa inizia a muoversi sul fronte ban Huawei, con il governo americano che ha letteralmente allentato la presa e fornito qualche speranza in più all’azienda cinese. Tutta questa vicenda ha non poco penalizzato Huawei, costretta a ridimensionare notevolmente le stime di vendita dei prossimi mesi, non solo negli USA, ma in tutto il mondo. E’ stata una sorta di cattiva pubblicità che ha fatto un po’ ricredere gli appassionati di smartphone, soprattutto per la possibilità di non poter più aggiornare i propri dispositivi.

Qualcosa però finalmente si è mosso durante l’ultimo G20 tenuto da Trump che ha quanto meno permesso a Huawei di ritrovare un po’ di respiro. Infatti il governo americano ha deciso di garantire alle aziende americane di rifornire nuovamente l’azienda cinese, puntare quindi nuovamente su una collaborazione che era stata improvvisamente fermata dal ban Huawei. Trump si è soffermato più che altro sull’importanza della collaborazione tra Huawei e le aziende americane ai fini di sviluppare nuovi brevetti e puntare su nuove tecnologie. Il punto centrale secondo il governo americano è che se questa collaborazione non porta ad alcuna problematica relativa alla sicurezza nazionale, allora non c’è alcuna motivazione di interrompere i rapporti riguardanti le varie attività commerciali. Si è deciso quindi di fare un passo indietro per consentire lo sviluppo di nuove tecnologie e soprattutto alle azienda americane di poter trarre vantaggi importanti dalla collaborazione con Huawei, molte infatti avevano dimostrato il loro disappunto con il ban imposto da Trump.

Lo sviluppo deve essere il risultato di incontri e collaborazioni, confinare pensieri e soprattutto novità tecnologiche non avrebbe assolutamente agevolato il mondo della tecnologia. Il G20 quindi è stato fondamentale per sbloccare la questione ban Huawei ed a quanto pare è in arrivo anche un interessante accordo commerciale tra USA e Cina che dovrebbe essere ufficializzato nella giornata di domani. Tra l’altro l’azienda americana che si occupa di fornire chip a Huawei, ossia la Micron, pochi giorni fa aveva dichiarato di aver ripreso i rapporti con l’azienda cinese, il che lasciava quindi presagire a questa nuova decisione presa da Trump. Micron non era assolutamente felice del ban importo dal governo americano, poteva insomma creare delle problematiche di sviluppo importanti per il futuro.

Commenti