ƒ

Il nuovo iPad può essere caricato più di quanto indicato

Soneira di DisplayMate ha scoperto e spiegato che il nuovo iPad continua a caricarsi anche dopo aver raggiunto il 100% e che può essere lasciato in carica per altro tempo per ottenere maggiore autonomia

di Martina 26 marzo 2012 10:21
Nuovo iPad carica batteria

La batteria del nuovo iPad, l’ultimissima versione del tablet Apple immessa sul mercato soltanto da pochi giorni, continua a caricarsi anche dopo la segnalazione del raggiungimento del 100%, un dato questo che, però, anziché andarsi a configurare come una problematica, così come nel caso del facile surriscaldamento del device, si presenterebbe piuttosto come una feature peculiare dello stesso.

A far notare la cosa è stato il Dr. Raymond M. Soneira di DisplayMate che ha illustrato, mediante un apposito e dettagliato articolo pubblicato nel corso delle ultime ore, il motivo in base al quale viene a crearsi una situazione di questo tipo.

Soneira ha infatti spiegato il funzionamento del Retina display sottolineando il fatto che il pannello LCD del nuovo iPad risulta comprensivo di un numero di pixel ben quattro volte superiore a quello dell’iPad 2 il che va a richiedere, inevitabilmente, un maggior quantitativo di LED impiegati per la retroilluminazione e, di conseguenza, una batteria di dimensioni maggiori.

La batteria per alimentare il nuovo iPad, infatti, ha una capacità pari a 42,5 Wh, ovvero superiore di circa il 70% rispetto a quella della precedente versione del ben noto tablet della mela morsicata.

Tenendo conto di tutto ciò ne deriva dunque il fatto che sebbene Apple dichiari un’autonomia di 10 ore per il nuovo iPad (ore che, tra l’altro, risultano tali durante la riproduzione video) i test effettuati hanno invece permesso di scoprire che tale valore risulta superiore, anche se in maniera minima, ed equivalente a 11,6 ore, raggiungibili però impostando un livello di luminosità medio del display.

Tale numero, tuttavia, potrebbe risultare ancor più elevato qualora il nuovo iPad venisse lasciato in carica oltre il limite indicato e sino ad un ora dopo tenendo conto del fatto che, previa misurazione dell’effettiva potenza assorbita dall’adattatore AC, la batteria non ha raggiunto ancora la carica completa quando segnalato dal device mediante l’apposito indicatore.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti