Monaco risparmia 4 milioni di euro grazie a Linux

Monaco di Baviera ha scelto l'Open Source: Linux e Open Office, risparmiando così 4 milioni di euro nel 2011

di Daniele Perotti 3 aprile 2012 10:58
Monaco risparmia 4 milioni di euro grazie a Linux

Limux, è questo il nome del progetto lanciato nel 2006 dal comune di Monaco di Baviera in Germania, che consiste nell’eliminare l’utilizzo di software a pagamento in favore di programmi e applicativi Open Source.
L’amministrazione comunale, capitanata dal sindaco Christian Ude, grazie al passaggio al software Open Source avrebbe risparmiato cifre davvero consistenti, si parla infatti di circa 4 milioni di euro nel solo 2011.

In poche parole il comune di Monaco di Baviera ha deciso di sostituire il sistema operativo sviluppato da Microsoft: Windows con il famosissimo operating system Linux e passare da Microsoft OfficeOpenOffice.
OpenOffice è la risposta open source sviluppata da SUN per contrastare il dominio di Microsoft con la suite office.

I 4 milioni di euro risparmiati, sono dovuti principalmente all’acquisto delle licenze e al loro rinnovo, tuttavia un’altra importante voce è scesa dall’entrata in vigore di Limux, sembra infatti che il numero di guasti al mese sia sceso da 70 a 46.

Per darvi qualche cifra, il comune di Monaco di Baviera contava 15.000 licenze di Microsoft Office e 7.500 licenze di Microsoft Windows. Inoltre, non è da sottovalutare l’aggiornamento hardware che, il comune di Monaco, avrebbe dovuto affrontare ogni qualvolta che avesse aggiornato il sistema operativo dei vari PC.

5 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: linux
Commenti