ƒ

iPhone X, quando è consigliabile non utilizzare il Face ID

L'iPhone X può essere sbloccato tramite il Face ID, ma ci sono situazioni in cui esso non funziona adeguatamente.

di Maria Di Bianco 28 settembre 2017 10:37

Si attende con ansia l’arrivo sul mercato dell’iPhone X per capire se riuscirà ad intrigare la maggior parte degli utenti, visto come l’iPhone 8 non abbia creato molto entusiasmo tra gli appassionati di Apple. Tutte le speranze sono quindi rivolte per questo nuovo e costosissimo smartphone della mela morsicata che tra le più interessanti novità propone il Face ID.

Come tutti sapranno Apple ha eliminato dai nuovi smartphone il Touch ID, dando spazio al riconoscimento facciale, una tecnologia alquanto rivoluzionaria che però potrebbe non funzionare adeguatamente in alcuni casi. E’ stata infatti la stessa azienda di Cupertino a fornire una sorta di regola da tener ben presente per chi utilizzerà il Face ID per sbloccare il proprio iPhone X. In primis potrebbero esserci problemi se si ha un gemello oppure un fratello molto somigliante, infatti in situazioni del genere il riconoscimento facciale può confondersi e quindi l’iPhone X potrebbe sbloccarsi tranquillamente anche se non si è il proprietario, ma o il fratello o il gemello.

Un altro aspetto da tener presente è quello dei bambini di età inferiore ai 13 anni. Apple infatti ha evidenziato come i bambini di quest’età non hanno i lineamenti del viso ben marcati, non ci sono caratteristiche distintive dei volti ben sviluppate e tale situazione può generare dei problemi con il Face ID. E’ bene quindi tener presente tali consigli elencati da Apple per l’utilizzo del riconoscimento facciale.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti