ƒ

Instagram sorpassa Twitter per numero di utenti giornalieri

Secondo un recente report ad agosto 2012 Instagram ha battuto Twitter in fatto di utenti quotidiani attivi da mobile. Si tratta di un sorpasso storico.

di Martina 2 ottobre 2012 11:01
Come usare Instagram dall'iPad

È senza alcun dubbio un sorpasso storico quanto certificato da un recente report di Comscore non ancora pubblicato ma già destinato a salire agli onori delle cronache o, quantomeno, a quelle del mondo delle startup, dei social network e, in linea ben più generica, dell’IT.

Stando a quanto reso noto risulta infatti che ad agosto dell’anno corrente Twitter, il servizio di microblogging per eccellenza, è stato superato da Instagram, la ben nota app fotografica recentemente acquisita da Facebook, per numero di utenti unici.

La cifra che ha segnato il sorpasso tra l’uno e l’altro servizio è però tutt’altro che minima.

Stando a quanto dichiarato risulta infatti che Instagram ha potuto contare su ben 7,3 milioni di utenti unici contro i 6,8 milioni di Twitter.

I fattori che quasi sicuramente hanno inciso in tal senso e che quindi hanno permesso ad Instagram di guadagnare un maggior grado di successo sono stati le vacanze estive e la volontà da parte degli utenti di immortalare tali momenti e la sempre maggiore diffusione non soltanto su iPhone ma anche su una gran varietà di dispositivi dotati del sistema operativo mobile Android.

Dal report in questione è emerso inoltre che gli utenti di Instagram spendono il 44% di tempo in più sull’app mobile rispetto a quanto fanno su quella di Twitter.

Il servizio di microblogging ha però ha un maggior numero di utenti in assoluto, circa 29 milioni contro i 22 milioni di Instagram, esattamente 7 milioni in più.

Molti utenti di Instagram, appare poi opportuno sottolinearlo, non si limitano alla sola condivisione dele foto sulla rete sociale creata mediante l’app ma le pubblicano anche su Twitter e Facebook sfruttando le funzionalità incorporate nell’applicazione.

Da notare il fatto che il sorpasso ed i dati in questione fa riferimento solo e soltanto agli Stati Uniti ma pur non comprendendo le altre nazioni del globo terrestre è comunque possibile ottenere una buona panoramica della situazione.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti