Ecco chi gestisce l’account Twitter del Papa

Claire Diaz-Ortiz, ecco la ragazza che ha creato e il profilo @Pontifex del Papa su Twitter.

di Daniele Perotti 13 dicembre 2012 11:28
VATICAN POPE AUDIENCE INTERNET TWITTER

La giornata di ieri è stata certamente segnata da un evento unico, stiamo parlando del primo cinguettio del Papa. Dopo l’udienza generale svoltasi ieri nell’aula Paolo VI è stato annunciato quello che in molti aspettavano da ore se non addirittura da giorni, una voce ha infatti annunciato il primo tweet del Pontefice.

Sono le ore 11.27 quando il Santo Padre, dopo aver osservato per qualche secondo il tablet, seppur con un pò di indugio invia il suo primo cinguettio che ha raggiunto in pochi istanti oltre un milione e trecento mila followers.

«Cari amici, è con gioia che mi unisco a voi via twitter. Grazie per la vostra generosa risposta. Vi benedico tutti di cuore».

Si tratta infatti del primo cinguettio inviato dal pontefice a tutti i seguaci sfruttando il suo account @Pontifex. In molti però si sono posti una domanda, ovvero chi ci sia dietro al primo tweet del Papa? La risposta un pò inaspettata per alcuni è però emersa pochi minuti fa. Ad attivare e curare il profilo @Pontifex è stata una ragazza, Claire Diaz-Ortiz dal 2009 in Twitter e specializzata nella gestione delle iniziative filantropiche per il bene comune e il cause marketing per Twitter. Sul suo profilo Diaz-Ortiz spiega “Twitter per il Bene, cambia il mondo un tweet alla volta” (Twitter for Good: Change the World, One Tweet at a Time).
Laureata presso l’università di Oxford ha iniziato a lavorare in un orfanotrofio cristiano in Kenya oggi invece guida l’innovazione social presso la Twitter Inc. e, come da lei dichiarato al New York times, “I pastori me lo dicono sempre, Twitter è fatto per la Bibbia”, secondo Claire Diaz-Ortiz infatti, Twitter è il mezzo perfetto per comunicare i versetti della Bibbia.
Nei momenti salienti, poco prima dell’invio da parte di Benedetto XVI del suo primo tweet, Claire Diaz-Ortiz ha raccontato sul suo account i momenti salienti ovviamente via cinguettii:
The Pope now giving his message. Thank you, Stanford University, for teaching me (bad) Italian. – “Il Papa sta parlando. Grazie, Università di Stanford, per avermi insegnato un cattivo italiano”
I see @cardinalsean (O’malley) in the audience, sitting in front of Archbishop Celli. He’s a great Twitter example for religious leaders. – “Vedo il cardinale Sean O’Malley tra il pubblico, è seduto davanti all’Arcivescovo Celli. È un grande esempio dell’uso di Twitter per i leader religiosi”.
My nerves kick in as we near the moment. First tweet [email protected] – “I miei nervi sono tesissimi, è quasi il momento. Imminente il primo tweet da @Pontifex”.
Ed infine, poco dopo il tocco che ha segnato l’invio del primo Tweet pubblicato su @Pontifex da parte del Pontefice, Claire posta sul suo profilo l’hashtag #done nel cinguettio: The Pope is on Twitter #done. – “Il Papa è su Twitter, #fatto”.

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti