Bing e la partnership con Encyclopaedia Britannica

Bing ed Encyclopaedia Britannica Inc. hanno raggiunto un accordo: ora il motore di ricerca include info provenienti dall'edizione online dell'enciclopedia

di Martina 12 giugno 2012 9:34
Bing partnership enciclopedia britannica

Leggendo tra le pagine del blog ufficiale di Bing, il motore di ricerca reso disponibile da Microsoft già da qualche tempo a questa parte, è possibile apprendere un’ulteriore ed interessante notizia che annuncia l’introduzione di una nuova funzionalità conseguenziale all’ultimo e più importante upgrade a cui è stato soggetto il servizio nel corso deglle ultime settimane.

Il team di Bing, infatti, ha dichiarato ufficialmente il raggiungimento di un accordo per una partnership con Encyclopaedia Britannica Inc. secondo il quale d’ora in avanti il motore di ricerca della ben nota azienda redmondiana potrà includere informazioni provenienti dall’edizione online della celebre enciclopedia direttamente nella pagina dei risultati durante la fase di ricerca.

I risultati permetteranno quindi all’utente di ottenere un quadro completo dell’oggetto della ricerca unitamente ad un’immagine in anteprima e varie altre informazioni rapide e concise che, solitamente, non è possibile ottenere eseguendo una comune ricerca.

Le novità conseguenziali alla partnership tra Bing e l’enciclopedia Britannica, però, non finiscono qui.

Alle ricerche eseguite online saranno ora allegati anche diversi collegamenti provenienti da fonti attendibili al fine di rendere disponibili una maggior quantità di informazioni che, al contempo, risultino anche di qualità.

Tenendo conto delle sue caratteristiche e, sopratutto, della fonte dalla quale provengono le informazioni quella in questione va quindi a configurarsi come una funzione che di certo verrà accolta di buon grado da tutti coloro che, a priori, sono soliti diffidare di eventuali fonti alternative come, ad esempio, Wikipedia che, in ogni caso, non verranno escluse dal processo di ricerca.

La divisione del team della redmondiana addetta, appunto, al motore di ricerca può quindi ritenersi particolarmente soddisfatta, così come sottolineato da Franco Salvetti, Principal Development Lead di Bing, sperando inoltre di poter riservare agli utenti un servizio sempre più preciso, puntuale e completo nel reperimento delle varie ed eventuali informazioni desiderate.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti